Fca recupera in Borsa, attesa per i conti di fine giugno

Bene tutti gli altri titoli della galassia. I top manager riuniti a Torino

Chiusura in rialzo per i titoli della Galassia del Lingotto: Fca guadagna il 2,39% a 16,55 euro. Bene tutti gli altri titoli: Cnh (+3,78%), Exor (+1,53%) e Ferrari (+0,4%).

Grazie al rimbalzo della galassia Fca e alle buone performance di banche e tecnologici, l'indice Ftse Mib della Borsa di Milano chiude in rialzo(+1,25%) a 21.874 punti. A guidare la pattuglia dei rialzisti è St (+4,12%), alla vigilia dei conti, tonificata col comparto tecnologico dalla buona trimestrale del concorrente svizzera Ams e dall'exploit positivo di Google a Wall Street. L'attesa delle trimestrali della prossima settimana, e il buon risultato di Ubs danno invece slancio alle banche, soprattutto Unicredit (+3,55%). Bene anche Intesa (+3,08%), Mediobanca (+2,94%) e Banca Generali (+2,48%). Male gli energetici: A2a (-2,37%), Italgas (-1,13%)e Snam (-0,98%). Giù Ferragamo (-0,98%). Fuori dal Ftse Mib è piatta Carige, mentre balza (+18,18%) Gamenet dopo l'acquisizione di Goldbet.

Ancora riuniti manager Gec, attesa per conti trimestre - Sono sempre riuniti a Torino, al Lingotto, i manager di prima linea di Fca che fanno parte del Gec, il Group Executive Council, organismo decisionale del gruppo. Anche questa mattina, sotto la guida del nuovo amministratore delegato Mike Manley, responsabile ora anche delle attività europee, prosegue l'esame dei settori operativi per individuare le linee strategiche per ogni brand e ogni regione in cui il gruppo è presente. Domani saranno resi noti i conti del secondo trimestre 2018: sono attesi l'annuncio dell'azzeramento del debito industriale, come anticipato da Sergio Marchionne il primo giugno a Balocco, e la conferma dei target dell'anno. Per quanto riguarda il settore auto, nella prima metà del 2018 le vendite del gruppo hanno subito un rallentamento: a giugno il calo è stato di oltre il 19% in Italia e del 2,6% in Europa, con il boom di immatricolazioni di Jeep e il buon risultato di Alfa Romeo. Non è all'ordine del giorno lo spin off di Magneti Marelli anche se procede l'iter che si concluderà entro il 2018.

Manley terrà nella nuova veste di amministratore delegato di Fca la sua prima conference call con gli analisti finanziari sui conti del secondo trimestre 2018, alle ore 14. Con lui ci sarà il responsabile finanziario Richard Palmer che, in questi anni in analoghi appuntamenti, ha sempre affiancato Sergio Marchionne.

Wp, caso Marchionne mostra dilemma dei cda su salute a.d. - L'annuncio di Fca sullo stato di salute di Sergio Marchionne riflette ''il dilemma dei consigli di amministrazione quando di trovano davanti a dover trovare un equilibrio fra la privacy del loro amministratore delegato, la necessita' di offrire informazioni agli azionisti e il crescente slancio verso la trasparenza sulla salute dei manager di alto profilo''. Lo riporta il Washingotn Post, sottolineando come ''l'annuncio su Sergio Marchionne offre di piu' di quanto alle societa' e' richiesto di condividere''. ''Il fatto che si parli si complicazioni dopo l'operazione suggerisce che agli investitori sono date piu' informazioni di quelle che avrebbero avuto in passato'' afferma Jason Schloetzer, professore della Georgetown University che studia la successione degli amministratori delegati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia


Vai al sito: Who's Who