22:03

L'addio di Totti: tifosi, ora aiutatemi

Dopo l'ultima con la Roma, volto pagina per una nuova avventura

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - Le lacrime, le gambe che tremano, un microfono e una lettera d'addio: Francesco Totti si congeda così dalla Roma o, almeno dalla maglia, dopo un giro di campo infinito e quel pallone calciato in curva Sud con scritto "mi mancherai".
    "Non so se riuscirò a leggere queste righe", l'incipit con cui il capitano si rivolge ai 70mila dell'Olimpico, in un silenzio surreale dopo i festeggiamenti per il sofferto successo sul Genoa e la qualificazione alla Champions League. "Ora è finita veramente - continua - Mi levo la maglia per l'ultima volta (e i tifosi gli urlano di no, ndr). La piego per bene, anche se non sono pronto a dire basta e forse non lo sarò mai.
    Scusatemi se in questo periodo non ho rilasciato interviste e chiarito i miei pensieri, ma spegnere la luce non è facile.
    Adesso ho paura. E non è la stessa che si prova quando devi segnare un calcio di rigore. Questa volta sono io che ho bisogno di voi e del vostro calore. Con il vostro affetto riuscirò a voltare pagina e a buttarmi in una nuova avventura".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

21:20

Merkel, 'di Trump non ci si può fidare'

Cancelliera tedesca dopo G7. Usa usciranno da accordo su clima

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - NEW YORK, 28 MAG - Degli Usa di Donald Trump non ci si può fidare. Angela Merkel non usa giri di parole per spiegare come le alleanze globali non sono più affidabili come un tempo, "me ne sono accorta negli ultimi giorni", dice. Giorni trascorsi fra il vertice Nato e il G7, che hanno segnato l'esordio sul palcoscenico internazionale del presidente americano che ha mostrato le profonde differenze fra gli Stati Uniti e i suoi alleati. La prova più lampante sono le divisioni sul clima, con un comunicato finale del G7 che ha fatto emergere un 'sei contro uno'. Trump non ha ceduto alle pressioni del G7 per restare nell'accordo di Parigi, prendendo tempo e riservandosi una decisione nei prossimi giorni. Il nuovo volto degli Usa però alla cancelliera tedesca non è sfuggito: senza nominare espressamente gli Stati Uniti, Merkel dice che "i tempi in cui si poteva fare pieno affidamento sugli altri sono passati da un bel pezzo, l'ho capito negli ultimi giorni. Noi europei dobbiamo prendere il nostro destino nelle nostre mani".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

21:01

Incassi Usa, subito top Pirati Caraibi

Secondo Guardiani della Galassia, poi Baywatch

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - Con 62,1 milioni di dollari rastrellati nel week end di apertura, I pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar, quinto capitolo della saga Disney con Johnny Depp tornato in gran forma nei panni di Jack Sparrow, conquista subito la vetta del box office nord americano. Sul secondo gradino del podio resiste Guardiani della Galassia volume 2, che sfiora i i 20 milioni di dollari (19,9) nel fine settimana, raggiungendo in totale i 333 milioni di dollari. Meno convincente l'esordio di Baywatch, il film di Seth Gordon con Dwayne Johnson e Zac Efron, che deve accontentarsi di 18,1 milioni di dollari e della terza piazza. Scivola in quarta posizione Alien: Covenant, con 10,5 milioni di dollari nel week end (57,3 in totale).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

20:55

Totti la paura dopo l'addio, 'tifosi ora aiutatemi'

Addio a maglia giallorossa: "Volto pagina per nuova avventura"

Chiudi
Soccer: Serie A; Roma - Genoa (ANSA) Soccer: Serie A; Roma - Genoa (ANSA) Soccer: Serie A; Roma - Genoa (ANSA) Soccer: Serie A; Roma - Genoa (ANSA) Italy Soccer Serie A (ANSA) Soccer: Serie A; Roma - Genoa (ANSA) Soccer: Serie A; Roma - Genoa (ANSA) Italy Soccer Serie A (ANSA) Soccer: Serie A; Roma - Genoa (ANSA) Soccer: Serie A; Roma-Genoa (ANSA) Soccer: Serie A; Roma - Genoa (ANSA) Soccer: Serie A; Roma - Genoa (ANSA) Soccer: Serie A; Roma - Genoa (ANSA) Italy Soccer Serie A (ANSA)

Il volto rigato dalle lacrime, le gambe che tremano, un microfono in mano, nell'altra la lettera d'addio alla maglia giallorossa. Francesco Totti si congeda così dalla Roma, dopo un giro di campo infinito e quell'ultimo pallone calciato in Curva Sud con sopra scritto "mi mancherai". "Non so se riuscirò a leggere queste poche righe" l'incipit con cui il capitano si rivolge ai 70 mila dell'Olimpico, in un silenzio surreale dopo i festeggiamenti per il successo sul Genoa e la qualificazione alla Champions League. "È impossibile raccontare 28 anni di storia in poche frasi. Mi piacerebbe farlo con una canzone o una poesia, ma io non sono capace di scriverle e ho cercato, in questi anni, di esprimermi attraverso i miei piedi, con i quali mi viene tutto più semplice, sin da bambino. A proposito, sapete quale era il mio giocattolo preferito? Il pallone ovviamente! Lo è ancora" sottolinea il n.10, prima di ammettere che "a un certo punto della vita si diventa grandi, così mi hanno detto e cosi il tempo ha deciso. Maledetto tempo". "Oggi questo tempo è venuto a bussare sulla mia spalla dicendomi: dobbiamo crescere, da domani sarai grande, levati i pantaloncini e gli scarpini, perché tu da oggi sei un uomo e non potrai più sentire l'odore dell'erba così da vicino, il sole in faccia mentre corri verso la porta avversaria, l'adrenalina che ti consuma e la soddisfazione di esultare - le parole di Totti -. Mi sono chiesto in questi mesi perché mi stiano svegliando da questo sogno. Avete presente quando siete bambini e state sognando qualcosa di bello, e vostra madre vi sveglia per andare a scuola mentre voi volete continuare a dormire, e provate a riprendere il filo di quella storia ma non ci si riesce mai. Stavolta non era un sogno ma la realtà. E adesso non posso più riprenderlo, il filo". "Mi piace pensare che la mia carriera diventi una favola da raccontare. Ora è finita veramente. Mi levo la maglia per l'ultima volta" dice a un Olimpico che risponde all'unisono con un "noooo". "La piego per bene anche se non sono pronto a dire basta e forse non lo sarò mai. Scusatemi se in questo periodo non ho rilasciato interviste e chiarito i miei pensieri, ma spegnere la luce non è facile. Adesso ho paura - rivela Totti -. E non è la stessa che si prova di fronte alla porta quando devi segnare un calcio di rigore. Questa volta non posso vedere attraverso i buchi della rete cosa ci sarà 'dopo'. Concedetemi un po' di paura. Questa volta sono io che ho bisogno di voi e del vostro calore, quello che mi avete sempre dimostrato. Con il vostro affetto riuscirò a voltare pagina e a buttarmi in una nuova avventura" conclude il capitano giallorosso, sfilandosi la fascia da capitano e passandola al braccio del più piccolo giocatore di tutte le giovanili della Roma.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

20:28

Ferrante, Amica geniale emozioni in tv

A NY Times, mio contributo? Note e suggerimenti su set e copioni

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - Vedere il suo racconto diventare una miniserie tv è un "cambiamento radicale". I personaggi, il quartiere "lasciano il mondo dei lettori per entrare in quello più vasto dei telespettatori, incontrano persone che non hanno mai letto di loro e che per circostanze sociali o per scelta non l'avrebbero mai fatto". La speranza è che "il racconto visivo provochi emozioni autentiche". Lo dice Elena Ferrante, rispondendo alle domande del New York Times su L'amica geniale, la serie Hbo - Rai, in fase di preparazione, diretta da Saverio Costanzo, prodotta da Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Wildside e Domenico Procacci per Fandango, tratta dal primo romanzo della sua quadrilogia bestseller internazionale (e/o).
    La misteriosa autrice, che da sempre protegge la sua identità con uno pseudonimo, spiega che sta contribuendo con alcuni suggerimenti sulle scelte per il set. "Leggo i testi e mando note dettagliate. Non so ancora se ne terranno conto, forse le useranno più avanti nell'ultima versione della sceneggiatura".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

20:24

Roma in Champions, ma quanta sofferenza

Genoa ko solo nel recupero. Festa per Totti, in campo 35 minuti

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - Con un'imprevista sofferenza supplementare, nel giorno dell'ultima gara di Totti con la Roma, i giallorossi battono - solo in extremis - il Genoa 3-2 e mantengono il secondo posto che vale l'accesso diretto alla Champions League. Rendendo vana la larga vittoria del Napoli sul campo della Sampdoria (2-4). Questo l'esito delle gare delle 18 della 38/a e ultima giornata di Serie A.
    All'Olimpico stracolmo per l'addio di Totti alla maglia giallorossa, gli ospiti vanno in vantaggio con il baby Pellegri al 3' e Dzeko pareggia al 10'. La Roma preme, ma non sfonda. E il pubblico invoca l'ingresso in campo di Totti che si materializza al 54'. Così, arriva il 2-1 con De Rossi al 74' e sembra fatta. Ma 5 minuti dopo, il Genoa sorprende i giallorossi con Lazovic, il quale all'82' colpisce anche un palo. La Roma sembra stordita e trova il 3-2 solo in pieno recupero con l'ex Perotti. E la festa, a quel punto, può cominciare.
    A Marassi le reti sono state di Mertens, Insigne, Hamsik, Quagliarella, Callejon e Alvarez.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

20:24

Cannes, i premi del 70/o Festival

Palma Ostlund, Grand Prix Campillo, attori Kruger e Phoenix

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - CANNES, 28 MAG - Palma d'oro a The Square del regista svedese Ruben Ostlund, nella serata dei verdetti del 70/o Festival di Cannes, che per l'occasione ha assegnato un premio speciale a Nicole Kidman. Il Grand Prix è andato a 120 battements par minute di Robin Campillo, mentre Sofia Coppola si è aggiudicata il premio per la miglior regia per L'inganno.
    Migliore attrice Diane Kruger per In the fade di Fatih Akin, milgiore attore Joaquin Phoenix per you were never really here di Lynne Ramsay. Per la sceneggiatura, hanno vinto ex aequo Yorgos Lanthimos e Efthimis Filippou per The Killing of a Sacred Deer e a Lynne Ramsay per You were never really here. Il Premio della Giuria p andato a Loveless del russo Andrey Zvyagintsev. La Camera d'or a Jeune Femme di Leonor Serraille, la Palma d'oro al cortometraggio A Gentle Night di Qiu Yang. Menzione speciale della giuria al cortometraggio Katto di Teppo Airaksinen.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Pubblicità