22:48

Calcio: Juve padrona, demolisce Toro 4-0

Doppio Dybala, Pjanic e A.Sandro, granata in 10' da 25'

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 23 SET - Una Juve padrona all'Allianz Stadium fa suo il derby della Mole, cancellando il Torino 4-0. Primo tempo sontuoso degli uomini di Allegri che prima a passano in vantaggio grazie al 9/o gol stagionale di Dybala e poi approfittano di uno sciagurato fallo di Baselli che costa al centrocampista granata il doppio giallo e l'inevitabile espulsione. Era il 25' e da lì la partita è corsa su un unico binario: il raddoppio di Pjanic al 40', il tris firmato da Alex Sandro al 12' st e il sigillo ancora del n.10 argentino allo scadere. Il punteggio sarebbe addirittura potuto essere ancora più severo per i granata, ma i pali, le parate di Sirigu e l'imprecisione degli attaccanti bianconeri hanno limitato i danni. Higuain ha iniziato in panchina per poi entrare negli ultimi dieci minuti. La squadra di Mihajlovic paga caro l'errore di Baselli ma già l'approccio alla gara non era stato dei migliori, sentendo forse troppo il match a cui per la prima volta dopo anni erano arrivata senza i panni dell'eterna sconfitta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

21:01

Minniti ad Atreju, 'non sono Crozza'

Applausi e fischi,rumors quando ministro dice 'fascismo finito'

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 23 SET - Il timore lo confessa subito: "mentre venivo qui pensavo: se mi applaudono troppo, significa che mi hanno scambiato per Crozza". Il ministro dell'Interno Marco Minniti esordisce così al dibattito ad Atreju, la festa di Fratelli d'Italia. Alla fine di un vivace confronto durato oltre un'ora, avrà incassato molti applausi ma anche qualche fischio - soprattutto quando liquida il fascismo - da parte di una platea con diversi nostalgici del Ventennio. Minniti strizza l'occhio al pubblico di Atreju quando ricorda che da sottosegretario alla presidenza del Consiglio gli fu assegnata la stanza con la scrivania di Mussolini e, da sottosegretario alla Difesa, quella di Balbo. Rivendica i risultati ottenuti sul fronte dell'immigrazione illegale, la direttiva sugli sgomberi che "concilia il principio di legalità con quello di umanità" e l'eliminazione del grado di appello nei ricorsi contro il diniego dello status di rifugiato: "sono ministro da 9 mesi, perché queste cose non le hanno fatte i governi di centrodestra?".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

20:55

Sarri "Grande vittoria su campo indegno"

"Grande vittoria su un campo indegno per la Serie A"

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 23 SET - "La Spal ha fatto un'ottima partita e abbiamo giocato su un terreno indegno per questa categoria. E per una squadra come la nostra essere costretti a fare sempre un tocco in più il problema si accentua". E' l'unico neo che Maurizio Sarri vede nella vittoria del Napoli a Ferrara.
    Parlando a Premium, il tecnico azzurro innanzitutto "la grande partita degli avversari. Abbiamo dovuto fare un secondo tempo di buon livello per vincere. Se la Spal è giocherà così per tutto l'anno, questo sarà un campo difficile". Nessuna novità sulle condizioni di Milik: "Domani farà un controllo e avremo le idee più chiare. Non è comunque il ginocchio che si è infortunato l'anno scorso", chiarisce Sarri che non si sente l'antagonista principale della Juventus: "Non ci sentiamo l'anti-Juve, siamo una squadra che sta facendo tanti punti e siamo migliorati rispetto agli scorsi anni: siamo più capaci di sopportare gli eventi negativi delle gare. Abbiamo fatto un buon inizio, questo ci dà fiducia per continuare a lavorare".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

20:18

Sparatoria in azienda, fermato titolare

Un morto e un ferito al culmine di una lite per motivi economici

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - PADOVA, 23 SET - E' stato fermato per omicidio e tentato omicidio l'imprenditore catanese Benedetto Allia, sospettato di aver sparato a due persone stamane nella sua azienda di Bagnoli (Padova), uccidendone una, un uomo di origini calabresi, e ferendo gravemente l'altra, un cittadino marocchino di 29 anni, Yassine Lemfaddel. La discussione fra Allia e il marocchino, per motivi economici e lavorativi, sarebbe degenerata quando lo straniero ha estratto un coltello, colpendo l'imprenditore. Allia, hanno ricostruito gli investigatori, avrebbe reagito imbracciando un fucile da caccia e facendo fuoco su entrambi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

20:10

Corea Nord: caccia Usa in volo a confine

Pentagono, 'presidente Usa mostra che ha molte opzioni militari'

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - NEW YORK, 23 SET - Donald Trump mostra i muscoli a Pyongyang, col Pentagono che invia alcuni caccia bombardieri in volo sopra i cieli vicino al confine con la Corea del Nord.
    L'operazione - spiega il dipartimento alla difesa Usa - "e' per dimostrare che il presidente Usa ha molte opzioni militari per sconfiggere ogni minaccia". "Quello inviato e' un chiaro messaggio" a Pyongyang, afferma il Pentagono, spiegando come una flotta di bombardieri B-1B Lancer è stata scortata da alcuni caccia F-15C, e come il sorvolo sia avvenuto sopra le acque internazionali.
    Il portavoce del dipartimento alla difesa Usa ha quindi sottolineato "la serieta' con cui gli Stati Uniti prendono i comportamenti sconsiderati della Corea del Nord".
    Non si tratta della prima dimostrazione di forza da parte degli USa nelle ultime settimane. Mentre al confine con la Corea del Nord sono in corso esercitazioni congiunte Stati Uniti-Corea del Sud.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

20:02

Serie A: Spal-Napoli 2-3

Sesto successo per i partenopei

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - FERRARA, 23 SET - Sesta vittoria e 18 punti per il Napoli che passa 3-2 a Ferrara in casa della Spal al termine si un match vibrante. Padroni di casa avanti al 13' con un rasoterra dal limite dell'area di Schiattarella che beffa Reina.
    Immediata la risposta del Napoli che pareggia dopo un minuto con Insigne che, servito da Callejon, lascia partire un sinistro che batte Gomis. Partenopei in vantaggio al 71' con un colpo di testa di Callejon dopo un cross dalla sinistra di Ghoulam. Poi Gomis dice di no a Milik - entrato nella ripresa al posto di Zielinski - e Mertens prima del 2-2 realizzato al 78' su punizione da Viviani. La squadra di Sarri non ci sta e torna in vantaggio all'83' con Ghoulam. Il Napoli finisce in 10 per un infortunio a Milik (erano già state effettuate tutte e tre le sostituzioni).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

19:41

Bali, ansia per vulcano, 30mila evacuati

Allerta al massimo, eruzione Agung potrebbe essere imminente

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - BANGKOK, 23 SET - L'allerta è al massimo livello, e un'eruzione è considerata imminente. Bali vive ore di angosciosa attesa per il risveglio dopo mezzo secolo del vulcano Agung, nel nord-est dell'isola, che ha portato le autorità locali a disporre l'evacuazione precauzionale di quasi 30mila residenti in un raggio di 12 chilometri dal cratere.
    L'attività vulcanica dell'Agung (3.031 metri), la cui ultima eruzione risale al 1963, è aumentata progressivamente nell'ultima settimana, con centinaia di tremori a segnalare una salita del magma. Dopo una "eccezionale crescita" dell'attività sismica rilevata, il livello di allerta già alzato in settimana è stato portato al livello più alto. Gli evacuati, provenienti da una zona che non attira stranieri, sono stati portati in centri di accoglienza provvisori. L'agenzia nazionale per la gestione dei disastri sta cercando di procurarsi 500mila maschere per sopravvivere alla cenere, e prevede che l'emergenza possa durare un mese.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

19:34

Di Maio candidato premier e leader M5s

Votanti sono stati 37.442, per Di Maio 30.936 voti

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 23 SET - Lui Di Maio è stato eletto candidato premier e leader del Movimento Cinque Stelle. I votanti delle primarie on line sono stati 37.442 ed il vice presidente della Camera ha ottenuto 30.936 preferenze. Di Maio prendendo la parola ha ringraziato tutti dagli attivisti fino ai fondatori del Movimento: Beppe Grillo e GianRoberto Casaleggio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA







18:31

Governo:Cdm impugna legge su esposizione

Zaia, sarebbe meglio facesse altro

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 23 SET - Il consiglio dei ministri ha deciso di impugnare la legge della regione Veneto n. 28 del 05/09/2017, che riguarda l'esposizione del gonfalone con il leone di San Marco. Per il governo alcune norme della legge veneta "contrastano con la legislazione statale relativa all'uso dei simboli ufficiali. Ne consegue l'invasione nella competenza legislativa riservata allo Stato in materia di "ordinamento e organizzazione amministrativa dello Stato e degli enti pubblici nazionali", stabilita dall'articolo 117, secondo comma, lett. g) della Costituzione, nonché la violazione dei principi costituzionali di ragionevolezza, uguaglianza e di unità di cui agli articoli 3 e 5 della Costituzione". "Questa impugnativa si commenta da sé - ha replicato il governatore Zaia - Da Roma si accusa il Veneto di cercare la rissa, ma quelle a cui assistiamo sono scelte di un Governo che, con tutti problemi che è chiamato ad affrontare, non trova niente di meglio da fare che impedire a una Regione di esporre la propria bandiera".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Pubblicità