Nuova diagnosi per la Gioconda

Monna Lisa non aveva problemi di tiroide

Scienza & Tecnica Scienza e arte
Chiudi La Gioconda, di Leonardo da Vinci (fonte: Wikipedia) (ANSA) La Gioconda, di Leonardo da Vinci (fonte: Wikipedia)

Il fascino enigmatico della Monna Lisa di Leonardo da Vinci ha sempre attratto anche la comunità scientifica, tanto che di recente le era stato diagnosticato un grave problema alla tiroide, noto come ipotiroidismo. Ora l'ipotesi viene smentita da Michael Yafi, del Centro di scienze della salute dell'Università del Texas a Houston (UTHealth), in un nuovo studio pubblicato sulla rivista internazionale di endocrinologia e metabolismo Hormones: secondo il ricercatore, il sorriso asimmetrico, l'assenza di sopracciglia e il colorito giallo della pelle non possono essere attribuiti alla malattia.

"Difendere l'affascinante Lisa Gherardini dipinta nel ritratto è per me una responsabilità personale", commenta Yafi, "perciò ho deciso di dare un secondo parere medico". Se la Monna Lisa avesse avuto la tiroide ingrossata, il suo collo sarebbe stato molto più tozzo. Inoltre molte delle donne ritratte dall'artista sono prive di sopracciglia, quindi anche questa caratteristica non può essere una prova.


Il dettaglio del sorriso di monna Lisa (fonte: Wikipedia)

 

Per quanto riguarda il colorito giallognolo della pelle, potrebbe essere dovuto semplicemente all'età dell'opera e alle vernici utilizzate. Infatti questo sintomo si manifesta solo in una fase avanzata della malattia, che tipicamente causa infertilità, mentre è noto che Lisa Geherardini ha partorito cinque figli, di cui uno solo pochi mesi prima di posare per il ritratto.

Infine il ricercatore ha esaminato il celebre sorriso della Gioconda che, secondo lo studio del 2018 pubblicato sulla rivista Mayo Clinic Proceedings, poteva essere un indizio di debolezza muscolare. "Di solito i danni ai tessuti muscolari dovuti all'ipotiroidismo sono molto gravi", sottolinea Yafi: "Vuol dire che la donna non avrebbe potuto neanche posare con la schiena dritta".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Geoscienze news, alla ricerca dei rifiuti interrati

Il tg web di Ingv e Ansa dedicato alle scienze della Terra

Scienza & Tecnica Terra & Poli
Chiudi Al via Geoscienze News, tg web di Ingv e Ansa (ANSA) Al via Geoscienze News, tg web di Ingv e Ansa

Le tecniche per localizzare rifiuti e scorie interrati, insieme agli scarti di lavorazione industriale che inquinano terreno e falde: sono queste le protagoniste della nuova puntata di Geoscienze News, il TG web dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) realizzato in collaborazione con il canale Scienza&Tecnica dell'Ansa.

Da venti anni l'Ingv è attivo in questo campo, spiega Marco Marchetti, esperto di geofisica ambientale dell'Ingv. In questo periodo le tecniche di esplorazione del sottosuolo, diverse a seconda del tipo di rifiuti da localizzare, hanno permesso di individuare centinaia di siti. Nella puntata anche il consueto aggiornamento sui terremoti, con Luisa Valoroso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

A Milano il primo risotto solidale, in dono alla Caritas

Preparato dallo chef Eugenio Boer al Refettorio Ambrosiano

Terra & Gusto Cibo & Salute
Chiudi Risotto solidale a Milano (ANSA) Risotto solidale a Milano

Sarà realizzato a Milano il primo risotto solidale alla milanese. L'omaggio alla tradizione lombarda, con 25 kg di risotto, è preparato dallo chef Eugenio Boer al Refettorio Ambrosiano in occasione della Milano Food Week (2-8 maggio). L'iniziativa è realizzata da Just Eat nell'ambito del progetto Ristorante Solidale finalizzato dal 2016 a recuperare le eccedenze alimentari da alcuni ristoranti partner in favore di Caritas. L'attività di solidarietà ha l'obiettivo - spiega una nota - di sensibilizzare sul valore del cibo e sull'importanza di non sprecarlo e di sostenere persone in difficoltà aiutate da Caritas Ambrosiana. I 25 kg di risotto alla milanese, come omaggio alla città di Milano, saranno consumati in parte dagli utenti del refettorio e in parte consegnati a domicilio agli ospiti delle case accoglienza di Caritas Ambrosiana con Just Eat. All'iniziativa solidale si potrà contribuire donando, dal 2 al 12 maggio, una porzione di risotto ordinando online su Just Eat, da alcuni ristoranti in città, un piatto di risotto alla milanese o ricette creative che lo ricordino e lo rivisitino. "Il riso - commenta il marketing director di Just Eat in Italia Monica Paoluzzi - rappresenta da sempre uno degli alimenti più diffusi al mondo grazie alla sua adattabilità ai vari climi e al suo costo contenuto. In particolare, a Milano è strettamente connesso alla tradizione culinaria della città. Per questo abbiamo deciso di portare il risotto alla milanese all'interno del progetto Ristorante Solidale".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Tra 2 anni tutte le discariche italiane saranno piene

Fise, tra meno di un anno quelle al Centro, al Sud già emergenza

Ambiente & Energia Rifiuti & Riciclo
Chiudi Rifiuti (ANSA) Rifiuti

"Entro due anni le discariche saranno sature in tutto il Paese. Al Sud le prime situazioni di emergenza". E' il dato che emerge dal rapporto presentato a Roma da Fise Assoambiente. "In Italia - osserva il report - si producono ogni anno 135 milioni di tonnellate di rifiuti speciali e circa 30 di rifiuti urbani, di cui avviamo a riciclo, rispettivamente, il 65% (92 milioni di tonnellate) e il 47% (15 milioni di tonnellate)".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

PSA, il gruppo la sua visione di governance sul clima

Obiettivo la riduzione globale delle CO2

Motori Eco Mobilità
Chiudi PSA, il gruppo la sua visione di governance sul clima (ANSA) PSA, il gruppo la sua visione di governance sul clima

In occasione della pubblicazione della sua prima Relazione sul Clima e della Relazione annuale sulla CSR, Groupe PSA pubblica la sua governance sul clima. La governance guida l'attuazione della strategia sul clima in tutta l'azienda: il gruppo si distingue per la sua strategia ambiziosa di riduzione globale delle emissioni di CO2nei diversi settori (veicoli, attività produttive, acquisti e logistica).

''La nostra governance strutturata sul clima permette a Groupe PSA di focalizzarsi sulle sfide della CO2 - ha detto il numero uno di Psa, Carlos Tavares -. Come fornitore di mobilità, la nostra azienda si inserisce a pieno titolo in una dinamica evolutiva. Mettiamo la nostra capacità di innovare, la nostra agilità e le nostre competenze al servizio di un modello di azienda responsabile con un'elevata performance, che crea un valore condiviso e sostenibile per tutte le parti interessate''.

Nella sua Relazione sul Clima, il Gruppo fornisce alle parti interessate una visione globale delle misure da lui adottate per lottare contro i cambiamenti climatici ed attenuarne gli impatti. Descrive anche come il piano strategico Push to Pass integra le opportunità e i rischi economici legati al clima.

Alcuni indicatori permettono di seguire la realizzazione degli obiettivi climatici del Gruppo in assoluta trasparenza.

Questa Relazione sul Clima risponde alle raccomandazioni della Task-Force on Climate-related Financial Disclosures(TCFD) del Financial Stability Board(FSB). La Relazione annuale sulla CSR(Responsabilità Sociale delle Imprese) presenta tutti i lavori effettuati dal Gruppo sulle sue sfide sociali, tra cui le sfide climatiche. Questa relazione, sottoposta a revisione da un organismo indipendente, collega la performance finanziaria alla performance non finanziaria, conformemente alle raccomandazioni dell'International Integrated Reporting Council(IIRC). Il Global Compact delle Nazioni Unite (UNGC) ha assegnato alla Relazione CSR di Groupe PSA il livello 'Advanced' negli ultimi quattro anni consecutivi. Questa classificazione premia la trasparenza e le prassi esemplari nel campo dello sviluppo sostenibile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Per il riciclo servono investimenti per 10 miliardi

Fise Assoambiente, serve una Strategia nazionale di gestione

Ambiente & Energia Rifiuti & Riciclo
Chiudi Plastiche riciclate (ANSA) Plastiche riciclate

"Servono 10 miliardi di euro di investimenti in impianti di riciclo, recupero e smaltimento nei prossimi 15 anni per raggiungere gli obiettivi dell'economia circolare". E' il dato che emerge dal rapporto 'Per una Strategia nazionale dei rifiuti', presentato a Roma da Fise Assoambiente (Associazione delle imprese di igiene urbana, riciclo, recupero e smaltimento di rifiuti urbani e speciali ed attività di bonifica), secondo cui "per non perdere questa opportunità di crescita in termini economici e di sostenibilità ambientale è ora di definire su scala nazionale una 'Strategia per la gestione rifiuti' di lungo periodo che indirizzi tutto il sistema pubblico e gli operatori privati nella stessa direzione". "Per cogliere la sfida europea dell'economia circolare (65% di riciclo effettivo e 10% in discarica al 2035 per i rifiuti urbani) - viene spiegato - occorrerà aumentare sensibilmente la raccolta differenziata (fino all'80%) e la capacità di riciclo (più 4 milioni di tonnellate) del nostro Paese, limitando il tasso di conferimento in discarica e innalzando al 25% la percentuale di valorizzazione energetica dei rifiuti al fine di chiudere il ciclo".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Hyundai, JV con H2 Energy per mobilità a idrogeno in Europa

Fino al 2025 consegna di 1.600 veicoli elettrici

Motori Industria
Chiudi Hyundai, JV con H2 Energy per mobilità a idrogeno in Europa (ANSA) Hyundai, JV con H2 Energy per mobilità a idrogeno in Europa

Hyundai e H2 Energy hanno annunciato di aver firmato un accordo per dar vita alla joint venture 'Hyundai Hydrogen Mobility' con l'obiettivo di assumere un ruolo guida nel fiorente ecosistema della mobilità a idrogeno in Europa.

L'accordo prevede che tra il 2019 e il 2025 Hyundai consegnerà 1.600 veicoli elettrici a celle a combustibile alla JV Hyundai Hydrogen Mobility. La jv a sua volta noleggerà un'ampia parte della flotta all'associazione Svizzera H2, che comprende i principali operatori delle stazioni di rifornimento, società di trasporto e logistica e altri attori del settore impegnati nella promozione della mobilità a idrogeno in Svizzera. Oltre alla Svizzera, la joint venture espanderà ulteriormente la propria presenza sul mercato in altri Paesi europei.

Hyundai Hydrogen Mobility prevede inoltre di entrare nel mercato dell'idrogeno attraverso una società controllata che produce e fornisce idrogeno in Svizzera, con prospettive di ingresso in altre nazioni dell'Europa.

Con la costituzione di Hyundai Hydrogen Mobility, Hyundai sbarca in Svizzera dove si prevede una crescita della domanda di mezzi pesanti a celle a combustibile vista l'introduzione di una gravosa tassa di circolazione per i camion diesel, che incentiva gli operatori di flotte a scegliere veicoli a zero emissioni.

Sul lungo periodo, Hyundai intende acquisire una posizione leader nel mercato dei veicoli commerciali elettrici a celle a combustibile, nell'ambito della sua visione sempre più orientata alla mobilità sostenibile.

Dopo essersi adoperata per soddisfare la domanda in Europa, Hyundai lancerà le sue attività relative ai mezzi pesanti a celle a combustibile anche in altri Paesi del mondo, compresi gli Stati Uniti e il mercato interno in Corea.

Come parte della strategia FCEV Vision 2030 trova origine il Memorandum of Understanding (MOU) stipulato da Hyundai con le compagnie energetiche coreane Korea East-West Power (EWP) e Deokyang per generare elettricità dall'idrogeno. Il progetto pilota darà vita ad un impianto elettrico a celle a combustibile da 1 megawatt (MW):Hyundai realizzerà il sistema di celle a combustibile, EWP gestirà l'impianto e la vendita dell'energia e Deokyang si occuperà della fornitura di idrogeno.

L'impianto, la cui realizzazione è prevista entro la fine del 2019 a Ulsan, sarà composto da due moduli generatori da 500 kW, ciascuno caricato con più moduli di alimentazione del veicolo a celle a combustibile di Hyundai, il suv a idrogeno NEXO.

L'impianto può generare una fornitura di 8.000 MWh l'anno, sufficienti ad alimentare circa 2.200 famiglie con 300 kWh al mese, completamente a zero emissioni poiché alimentato a idrogeno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

127 mila libri per biblioteche scuole

Edizione 2019 di 'Io leggo perchè' promosso da Aie

Legalità & Scuola Musica, film e libri
Chiudi LIBRI: FIRENZE, RIAPRE STORE SEEBER E DEDICA SPAZIO A USATO [ARCHIVE MATERIAL 20041208 ] (ANSA) LIBRI: FIRENZE, RIAPRE STORE SEEBER E DEDICA SPAZIO A USATO [ARCHIVE MATERIAL 20041208 ]

(ANSA) - ROMA, 18 APR - Sono 127.000 i nuovi libri messi a disposizione dagli Editori per le scuole come contributo all'edizione 2018 di #ioleggoperché, la grande iniziativa nazionale dell'Associazione Italiana Editori (AIE) - in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR), con il Centro per il Libro e la Lettura, con l'Associazione Librai Italiani (ALI) e il Sindacato Italiano Librai e Cartolibrai (SIL), con l'Associazione Italiana Biblioteche (AIB) e con il supporto di SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori - che punta a formare nuovi lettori, rafforzando nella quotidianità dei ragazzi l'abitudine alla lettura grazie alla creazione e al potenziamento delle biblioteche scolastiche.
    Entro la fine del mese di aprile arriveranno così nelle biblioteche scolastiche degli Istituti che ne hanno fatto regolarmente richiesta il 27% di libri in più rispetto a quelli annunciati.
    Il merito va agli editori che hanno partecipato alla donazione: Artestampa Edizioni, Bohem Press, Casalini Libri, Curcu&Genovese, DeA Planeta, Ediciclo (Nuova Dimensione), Editrice Shalom, Editrice Dedalo, Editrice Il Ciliegio, Edra - LSWR Group, Effatà, Eli - La Spiga Edizioni, Feltrinelli (Giangiacomo Feltrinelli Editore - Gribaudo), Gallucci, Giuffrè Editore, Gruppo editoriale Mauri Spagnol (Adriano Salani Editore, Antonio Vallardi Editore, Ape Junior, Bollati Boringhieri, Corbaccio, Nord, Chiarelettere, Garzanti, La Coccinella, Longanesi & C., Magazzini Salani, Nord Sud Edizioni, Ponte alla Grazie, TEA, Tre60, Ugo Guanda Editore), Gruppo editoriale Raffaello, Gruppo Mondadori (Einaudi, Mondadori, Mondadori Electa, Mondadori Ragazzi, Rizzoli), Guerini e Associati, Guida Editore, HarperCollins Italia, Il Castoro, Il Mulino, Johan & Levi, L'Artistica Savigliano, La Margherita Edizioni, La Vita Felice, Laterza, Lupoguido, Moretti&Vitali, Newton Compton, Notes Edizioni, Pearson, Pisa University Press, Salerno Editrice, SEM Libri, Tunué, Vita e Pensiero, White Star, Zanichelli. A cui si sono unite anche alcune istituzioni: Stato Maggiore della Difesa, l'ufficio di Bruxelles dell'Unesco e il World Food Programme, agenzia delle Nazioni Unite.
    #ioleggoperché è un progetto di AIE, in collaborazione con Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR), con l'Associazione Librai Italiani (ALI), con il Sindacato Italiano Librai e Cartolibrai (SIL), con l'Associazione Italiana Biblioteche (AIB) e con il Centro per il libro e la lettura, con il supporto di SIAE - Società Italiana Autori ed Editori e con il sostegno di Mediafriends. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Maserati, a salone New York GTS per campione NBA Ray Allen

Il ritiro delle chiavi al motorshow. la versione è One of One

Motori Prove e Novità
Chiudi Maserati, a salone New York GTS per campione NBA Ray Allen (ANSA) Maserati, a salone New York GTS per campione NBA Ray Allen

Al salone internazionale di New York, Maserati è di scena con l'anteprima mondiale del suo Levante GTS One Of One.

Quest'ultima creazione del programma di personalizzazione One Of One di Maserati è stata realizzata per il due volte campione NBA, Ray Allen, celebrato anche nella Naismith Memorial Basketball Hall of Fame. A New York, Allen ha ricevuto le chiavi del suo Maserati Levante GTS One Of One, che il pubblico potrà ammirare in esclusiva durante il Salone.

Il Centro Stile Maserati ha lavorato insieme a Ray per configurare la sua vettura in un processo di creazione condivisa, basata su un concept di ampio respiro ispirato al suo amore per la città di Miami. A rendere speciale questo Maserati Levante GTS One Of One è soprattutto la livrea tristrato Blu Astro, ispirata al blu astrale della galassia, ma anche ai colori della magica Miami.

Grazie alla finitura opaca, l'effetto cromatico complessivo è luminoso e vibrante, ma al tempo stesso metallico e anodizzato, conferendo alla vettura un aspetto più sportivo e più tecnico, sottolineato anche dai dettagli esterni in fibra di carbonio sui coperchi dei retrovisori esterni e sulle maniglie delle porte.

I dettagli cromati scuri contrastano con la tinta opaca della carrozzeria, a cui conferiscono un accattivante aspetto crepuscolare. La finitura cromata scura è ripresa anche dai cerchi diamantati da 22'', mentre la finitura delle pinze freno è dello stesso colore opaco Blu Astro degli esterni, che accentuano in questo modo la sportività di questo suv Maserati.

I colori scelti per gli interni sono molto caratteristici: il quadro strumenti, la console centrale, i pannelli delle porte e i sedili sono tutti ispirati a un materiale casual e senza tempo: il denim blu. Gli inserti centrali dei sedili sportivi Maserati sono impreziositi da elementi che ne esaltano la personalità e la tridimensionalità senza sacrificare la loro eccellente ventilazione. La pelle utilizzata per gli interni, in uno speciale colore blu denim, è tinta all'anilina con un particolare processo di concia vegetale che permette di ottenere una selleria inimitabile ed esclusiva. Le finiture interne sono in fibra di carbonio con inserimenti di un filato blu, a evocare i colori di Miami, il suo paesaggio urbano e l'oceano, e a sottolinearne l'effetto tattile e tecnico grazie alla finitura in 3D. Questo materiale esclusivo attualmente non è disponibile per nessun altro modello della gamma Maserati.

A ulteriore riprova della sua attenzione al dettaglio, per il Levante GTS One Of One di Ray il Centro Stile Maserati ha creato dei sovra-tappeti speciali, che giocano sul mix di due materiali molto diversi: il tessuto e la fibra XL Extralight. Come dettaglio personale nascosto, la firma di Ray è ricamata dietro il poggiatesta del sedile di guida. Infine, un altro esclusivo elemento caratterizzante è inserito nei battitacco retro-illuminati: un'incisione laser che suggella la dedica di Maserati 'for Ray'.

Al Salone Internazionale dell'Auto di New York è possibile ammirare anche l'intera gamma Maserati 2019 che, oltre al potente e sofisticato suv Levante, comprende la berlina sportiva Ghibli, l'ammiraglia Quattroporte e la leggendaria Gran Cabrio, la sportiva che esprime alla perfezione il Dna Maserati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Ford Mustang la sportiva più venduta globalmente nel 2018

Primato per il quarto anno consecutivo, vettura compie 50 anni

Motori Industria
Chiudi Ford Mustang la sportiva più venduta globalmente nel 2018 (ANSA) Ford Mustang la sportiva più venduta globalmente nel 2018

Ford celebra il cinquantacinquesimo anniversario della Mustang che si riconferma, per il quarto anno consecutivo, la sportiva più venduta al mondo nel 2018 con 113.066 esemplari immatricolati. Inoltre, le vendite di Mustang, in Europa, dall'inizio del 2019 hanno espresso una crescita del 27%. Dall'Australia al Perù, Mustang è stata incoronata globalmente, secondo i dati elaborati da IHS Markit ma anche la best seller della sua categoria negli Stati Uniti, dove l'Ovale Blu, lo scorso anno, ne ha venduti 75.842 esemplari. Inoltre, in Europa, nel primo trimestre del 2019, Ford ha venduto 2.300 esemplari di Mustang esprimendo una crescita del 27% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Secondo i dati sulle immatricolazioni globali raccolti da Ford, la Mustang, nel 2018 è stata disponibile per l'acquisto in 146 paesi. Dal lancio nel 2015, nel mondo sono stati venduti più di 500.000 esemplari della sesta generazione di Mustang, tra cui oltre 45.000 in Europa. Inoltre, Il market share nel segmento delle coupè sportive di Mustang, a livello globale, è cresciuto di mezzo punto rispetto al 2018, raggiungendo quota 15,4% - crescita dovuta anche al grande successo della Mustang Bullitt.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Ok della Camera al riconoscimento della cefalea come malattia sociale

Testo ora in Senato. Pini (Pd), su cefalea oggi giornata importante

Salute & Benessere Alimentazione
Chiudi Decretone: ripreso esame odg, atteso via libera Camera (ANSA) Decretone: ripreso esame odg, atteso via libera Camera

 Sì pressochè unanime dell'Aula della Camera al riconoscimento della cefalea primaria cronica come malattia sociale. Il testo è stato approvato a Montecitorio con 451 voti a favore ed un solo astenuto, ed ora passa al Senato. Il provvedimento dispone l'accertamento della malattia, da almeno un anno, che ne attesti l'effetto invalidante tale da limitare, o compromettere gravemente, la capacità di far fronte agli impegni di famiglia e di lavoro. Le forme di cefalee riconosciute come malattia sociale sono l'emicrania cronica e ad alta frequenza; la cefalea cronica quotidiana con o senza uso eccessivo di farmaci analgesici; la cefalea a grappolo cronica; l'emicrania parossistica cronica; la cefalea nevralgiforme unilaterale di breve durata con arrossamento oculare e lacrimazione; l'emicrania continua. Il ministro della Salute dovrà emanare un decreto con i progetti per sperimentare modelli innovativi di presa in carico delle persone affette da queste forme di cefalea.

Pini (Pd), su cefalea oggi giornata importante
"Oggi è una giornata importante. L'approvazione alla Camera all'unanimità della legge che riconosce la cefalea come malattia sociale è il compimento di un lavoro durato anni. Questo è il primo passo, l'affermazione di un principio fondamentale". Lo afferma Giuditta Pini, deputata del Pd e prima cofirmataria della legge, che è intervenuta in Aula alla Camera per la dichiarazione di voto. "Non parliamo di un semplice mal di testa, ma di una malattia invalidante - all'ottavo posto nel mondo secondo l'OMS - che colpisce soprattutto le donne e che, in Italia, non aveva nessuna normativa di riferimento. Nel nostro paese la cefalea primarie cronica non è ancora nell'elenco nosologico delle malattie", aggiunge. "Vorrei ringraziare i colleghi parlamentari che hanno lavorato con me alla proposta, la Società italiana studi cefalee, e soprattutto grazie alle associazioni dei pazienti. E grazie anche ai centri di cura cefalee in Italia: hanno competenze specifiche fondamentali ed è stato importante nominarli nella legge. Ora mi auguro che il Senato approvi in tempi rapidi il provvedimento", conclude Pini.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Dentisti 'sentinelle' contro la violenza sulle donne

Partnership Doppia Difesa Onlus e Andi, un corso per formarli

Salute & Benessere Sanità
Chiudi Una donna in uno studio dentistico (ANSA) Una donna in uno studio dentistico

  Il viso, i denti. Ma anche la lingua e i tessuti molli, come le guance. Con lesioni traumatiche che a volte possono essere ripetute e che dipingono un quadro clinico che non è occasionale. Sono diversi i segni che può lasciare una presunta violenza nei confronti di una donna e per i quali il dentista può essere una 'sentinella' importante. Per questo c'è un protocollo d'intesa tra la Fondazione Doppia Difesa Onlus (presieduta da Michelle Hunziker) e l'Associazione nazionale dentisti italiani, Andi, nell'ambito del progetto "Dentista sentinella". Come spiega il presidente Andi, Carlo Ghirlanda, negli "oltre 60.000 studi odontoiatrici i dentisti vedono ogni giorno molti pazienti" ed è proprio da loro che può partire un'intercettazione precoce degli abusi. Serve però la formazione. "Abbiamo studiato un protocollo di lavoro, creato un corso per la definizione e il riconoscimento precoce - aggiunge Ghirlanda - dai primi di maggio sarà online.
    È importante anche per sapere quali passaggi fare". Negli studi saranno distribuite 100mila brochure. "Doppia Difesa - prosegue - mette a disposizione un numero, l'ascolto, un riferimento psicologico e anche sotto il profilo legale".
    "Aiutare le donne vittime a riconoscere le violenze è fondamentale-sottolinea Michelle Hunziker - sminuirle comporta seri rischi per la loro stessa vita". "Le discipline sulla privacy e sul segreto professionale impongono vincoli all'attivita' degli odontoiatri, rendendoli testimoni 'muti' - rileva Ghirlanda - Per questo abbiamo realizzato il progetto'Dentista sentinella', voluto fortemente dalle dentiste donne,che ha lo scopo anche di definire una procedura confidenziale di segnalazione alle autorità". È in via di definizione un percorso con l'interlocuzione con il Dipartimento per le pari opportunità e il Ministero dell'Interno. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Schiaffi a bimbi,2 anni 8 mesi a maestro

Lo ha deciso il gup di Milano con rito abbreviato

Legalità & Scuola Dalle scuole
Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - MILANO, 18 APR - E' stato condannato a 2 anni e 8 mesi di reclusione il maestro di 64 anni imputato a Milano per una serie di maltrattamenti, tra cui schiaffi, spintoni e rimproveri gratuiti, nei confronti di 18 bimbi di età compresa tra i 2 e i 5 anni di una scuola per l'infanzia di Pero, nel Milanese. Lo ha deciso il gup Anna Calabi al termine del processo con rito abbreviato. L'insegnante, che si è dimesso, era finito agli arresti domiciliari lo scorso novembre.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Vent'anni di Race for the cure, 17 milioni di euro per 850 progetti

Masetti, "è stata contributo nei fondi e nell'approccio culturale"

Salute & Benessere Sanità
Chiudi Vent'anni di Race for the cure, 17 milioni di euro per 850 progetti (ANSA) Vent'anni di Race for the cure, 17 milioni di euro per 850 progetti

Sarà il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a lanciare dal Quirinale il 16 maggio la ventesima edizione di 'Race for the Cure', la più grande manifestazione di solidarietà nel mondo per la lotta ai tumori al seno. In Italia il ventennale sarà festeggiato con sei edizioni nelle città di Roma (16-19 maggio), Bari (17-19 maggio), Bologna e Pescara (20-22 settembre), Brescia e Matera (27-29 settembre).

L'evento organizzato dall'Associazione Susan G. Komen Italia ha permesso di investire in 20 anni oltre 17 milioni di euro, di avviare oltre 850 progetti tra cui La Carovana della Prevenzione che, con le sue cliniche mobili, dal 2017 ha erogato oltre 18.300 prestazioni gratuite in 14 regioni italiane. Il bilancio è stato fatto dal professor Riccardo Masetti, presidente di Komen Italia, in occasione della presentazione dello spot della Race for the Cure 2019. "Race for the Cure - ha spiegato Masetti - ha dato un buon contributo nella lotta al tumore più frequente nelle donne. Un contributo che è stato sia raccogliere fondi, sia aiutare attraverso la testimonianza coraggiosa delle donne in rosa che hanno affrontato la malattia a cambiare un po' l'approccio culturale. Quando abbiamo iniziato 20 anni fa - ha concluso - non si parlava molto di tumore, oggi lo si affronta con molto più coraggio, più condivisione e questo davvero è una risorsa terapeutica in più". 

 

- Calenda, sarò a Race for the cure, vicinanza parte della guarigione

 "Correre la Race? Non ho il fisico, però camminerò. Sarò là". Utilizza un pizzico di ironia l'ex ministro Carlo Calenda, esponente del Pd, per annunciare la sua presenza alla Race for the cure, la più grande manifestazione per la lotta ai tumori al seno del mondo che partirà da Roma il 16 maggio per toccare, nel suo ventennale, altre cinque città italiane. "Lo sguardo maschile su una patologia come il tumore al seno è molto importante - spiega Calenda a margine della presentazione dello spot di Race for the cure - perché incredibilmente molto spesso sono proprio gli uomini che vengono meno quando c'è una malattia, un tumore al seno nelle donne. Violante, mia moglie, ha avuto questa malattia. È molto importante che gli uomini se ne prendano cura con grandissima attenzione. È un segnale di forte vicinanza che è una parte della guarigione. La mia presenza qui testimonia vicinanza e il fatto che in una famiglia è una malattia che va vissuta insieme".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Il cargo Cygnus in viaggio verso la Stazione Spaziale

Trasporta rifornimenti e materiale per gli esperimenti

Scienza & Tecnica Spazio & Astronomia
Chiudi Rappresentazione artistica del cargo Cygnus in volo verso la Stazione Spaziale. (fonte: Northrop Grumman) (ANSA) Rappresentazione artistica del cargo Cygnus in volo verso la Stazione Spaziale. (fonte: Northrop Grumman)

È in viaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale (Iss) il cargo Cygnus, con un carico di rifornimenti e materiali scientifici per gli astronauti. Il lancio è avvenuto alle 22:46, ora italiana, dalla base Wallops Flight Facility della Nasa, in Virginia, grazie al razzo Antares dell'azienda americana Northrop Grumman Innovation Systems. Cygnus ha messo in orbita anche 63 piccoli satelliti, ciascuno grande come una fetta di pane, realizzati da studenti.

Resteranno in un'orbita bassa, di circa 200 chilometri, tra 5 e 10 giorni, prima di bruciare nel'impatto con l'atmosfera. Quella in volo verso la stazione orbitale è una versione avanzata del cargo, che permette di caricare esperimenti scientifici, compresi topi vivi, solo 24 ore prima del lancio, anziché quattro giorni come avveniva in precedenza.

La navetta Cygnus resterà ancorata alla Stazione Spaziale fino a luglio. Poi, a differenza dei suoi predecessori, prima di rientrare bruciando nell'atmosfera terrestre con il carico di rifiuti, resterà in orbita ancora qualche mese. La Nasa vuole infatti testare la sua capacità di fare da supporto nelle missioni future, come la stazione spaziale Gateway che l'agenzia spaziale degli Stati Uniti prevede di realizzare nell'orbita lunare in vista di una missione sulla Luna con astronauti nel 2024.

Dei due moduli del cargo Cygnus, quello pressurizzato, è stato realizzato dalla Thales Alenia Space (Thales - Leonardo) ed è in grado di trasportare 3.500 chilogrammi di carico in un volume di 27 metri cubi. Cygnus è alla sua undicesima missione, dedicata all'astronauta dell'Apollo 1 Roger Chaffee, che morì nel 1967 con i compagni Gus Grissom ed Edward White in un incendio scoppiato durante uno i test in vista del futuro sbarco sulla Luna.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Maserati, Suv personalizzato per star basket Ray Allen

Un Levante Gts One of One presente al Salone di New York 2019

Motori Attualità
Chiudi  (ANSA)

Una Maserati Levante personalizzata per Ray Allen, uno dei più grandi tiratori da tre punti nella storia del basket Nba, due volte campione della lega con i Boston Celtics e i Miami Heat e inserito nella Hall of Fame della pallacanestro mondiale. La casa del Tridente ha realizzato per la star dei parquet americani, un suv su misura, il Levante Gts One of One presente in anteprima mondiale al Salone Internazionale dell'Auto di New York 2019.

La vettura, elaborata dal Centro Stile Maserati sui desideri del cestista, veste una livrea tristrato 'Blu Astro', ispirata al blu astrale della galassia ma anche ai colori della città di Miami, particolarmente amata da Allen. Come dettaglio personale nascosto, la firma di Ray è ricamata dietro il poggiatesta del sedile di guida mentre Infine, un altro elemento esclusivo è inserito nei battitacco retroilluminati: un'incisione laser che suggella la dedica 'Maserati for Ray'.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Magneti Marelli ad Auto Shanghai, l'high tech a 360 gradi

Da cruscotto 3D all'iniezione d'acqua che abbassa la CO2

Motori Componenti & Tech
Chiudi  (ANSA)

Lo stand di Magneti Marelli ad Auto Shanghai 2019 si focalizza - in perfetta sintonia con il tema dell'evento - sulle tecnologie in ambito HMI (Human-Machine Interface) e connettività, sull'elettrificazione e sulla guida autonoma. Per celebrare il suo centenario, l'azienda ha portato in Cina anche una interessante serie di testimonianze della sua lunga e importante storia, che parte dalle candele (le 'scintille') e arriva alle attuali eccellenze tecnologiche che comprendono anche gli ambiti powertrain e intelligent lighting. Allo stand di Auto Shanghai Magneti Marelli dà spazio innanzitutto alle soluzioni innovative sviluppate nel polo industriale e di ricerca e sviluppo di Guangzhou, con una selezione di display e dei quadri di bordo evoluti. In primo piano anche il 3D Digital Cluster, ovvero una soluzione che introduce in maniera innovativa la visione tridimensionale nel quadro di bordo senza l'ausilio di occhiali o la sovrapposizione di diversi substrati ottici, offrendo caratteristiche di semplicità e contenimento di costi.

Da segnalare anche i display Polablack da 8 pollici che una volta spenti risultano perfettamente integrati nella plancia e da accesi garantiscono una trasparenza e luminosità del 40% maggiori rispetto ai sistemi tradizionali. Altro ambito di particolare interesse è quello dedicato all'E-Cockpit dove Magneti Marelli presenterà soluzioni con schermi digitali completamente integrati e in grado di gestire con un'unica centralina di controllo elettronico (ECU) due sistemi operativi differenti, come quello che regola le funzioni dell'infotainment e quello dedicato al quadro strumenti. Vista l'importanza del mercato dei modelli ibridi ed elettrici in Cina, un'altra area è dedicata all'elettrificazione, e al know-how accumulato da Magneti Marelli. Sono esposte tutte le soluzioni di Magneti Marelli in materia, come il motore elettrico BSG (Belt Starter Generator) da 48 Volt; il sistema ibrido-elettrico PerfET (PERForming and Efficient Transmission) realizzato in Cina e la centralina BMS (Battery Management System) per la gestione e controllo delle batterie di un veicoloHEV-BEV e gli inverter miniaturizzati SiC (Silicon Carbide), adottati in ambito motorsport. In relazione alle tecnologie per il recupero dell'energia, sono esposti anche gli sviluppi di Magneti Marelli nel campo degli ammortizzatori rigenerativi, ovvero un sistema di smorzamento meccatronico che recupera energia cinetica trasformandola in energia elettrica.

Altra novità presente a Shanghai sono i sistemi per creare il suono virtuale dello scarico nei modelli elettrici, come la tecnologia Active Sound System/Brand Sound Signature che permette ai costruttori di personalizzare i suoni prodotti da un virtuale sistema di scarico. Parallelamente sarà esposto un sistema di scarico con tecnologia TEG (ThermoElectric Generator) che permette di convertire i gas di scarico in energia termoelettrica utilizzata per ricaricare le batterie dei sistemi secondari. Nell'ambito dell'Autonomous Driving la presenza Magneti Marelli si concentra sul know-how relativo alla Sensing Technologies - volta all'elaborazione dei segnali provenienti dai sensori, al rilevamento e riconoscimento degli oggetti attorno al veicolo e al posizionamento e tracciatura in prospettiva 3D - e sui componenti dedicati alle funzioni di percezione e sensing. Di assoluto rilievo l'area Lighting in cui viene presentato il Digital Lighting Processing (DLP) primo proiettore di serie al mondo da 1,3 milioni di pixel. La tecnologia DLP crea condizioni di illuminazione ideali e consente di proiettare immagini sulla strada per comunicare con gli automobilisti e i pedoni. Per l'ambito Powertrain, infine, sono esposte tecnologie quali il sistema di iniezione GDI con pressioni di esercizio fino a 1000 bar, e il sistema Water Injection dedicato ai motori turbocompressi a benzina in cui - grazie a un iniettore aggiuntivo per ogni cilindro - si garantiscono migliori performance ed efficienza, consentendo di ridurre le emissioni di CO2di circa il 3-5%. La presenza ad Auto Shanghai è un'ulteriore testimonianza del percorso, ormai consolidato, di Magneti Marelli in Cina, dove l'azienda è presente dal 1996 con stabilimenti produttivi e centri di R&D e ingegneria a Shanghai, Wuhu, Guangzhou, Changsha, Changchun, Hefei, Foshan e Xiaogan nella provincia di Hubei.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Volvo collaborerà con Huawei per nuova piattaforma servizi

Offrirà parcheggio, rifornimenti e infotainment ma solo in Cina

Motori Industria
Chiudi Volvo collaborerà con Huawei per nuova piattaforma servizi (ANSA) Volvo collaborerà con Huawei per nuova piattaforma servizi

Volvo Cars e il colosso Huawei hanno annunciato, in occasione del Salone Auto Shanghai 2019, l'avvio di una partnership strategica incentrata sulla creazione di una piattaforma di servizio aperta e di un ecosistema per l'industria automobilistica. Nell'ambito di questa cooperazione, che riguarderà solo le auto vendute in Cina continentale, Volvo Cars collaborerà con il gruppo fornitore globale di infrastrutture ICT e di dispositivi intelligenti per sviluppare servizi applicativi in-car personalizzati in base alle esigenze e ai gusti dei consumatori cinesi, coprendo funzioni come parcheggio, rifornimento di carburante e intrattenimento.

Inoltre Volvo integrerà Huawei App Store - la piattaforma di distribuzione di applicazioni Android sviluppata da Huawei - all'interno del suo sistema interattivo intelligente di prossima generazione. Con questo accordo Volvo prosegue nello sviluppo dei servizi legati alla connettività stringendo partnership strategiche con terze parti. Prima della collaborazione con Huawei, Volvo Cars si era già unita a Google nell'area di IoV (Internet of Vehicles) nel 2017.

In questo caso il costruttore sino-svedese di automobili aveva annunciato il progetto relativo allo sviluppo della prossima generazione dei suoi sistemi di infotainment e connettività in-car basata su Android, offrendo così accesso a una vasta gamma di App e servizi. Questa cooperazione tra Volvo e Google ha portato nel maggio 2018 all'avvio di un progetto per incorporare l'Assistente Google controllato vocalmente, Google Play Store, Google Maps e altri servizi Google nel sistema di infotainment Sensus di prossima generazione di Volvo, basato su Google Android.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Malato di Sla, ministro Grillo telefona a chef Paolo Palumbo

Da settimane battaglia per partecipare a sperimentazione Brainstorm in Israele

Salute & Benessere Sanità
Chiudi Giulia Grillo (ANSA) Giulia Grillo

Il ministro della Salute Giulia Grillo ha telefonato allo chef sardo, malato di Sla, Paolo Palumbo, che da settimane porta avanti la sua battaglia per vedere riconosciuta a tutti i malati la possibilità di accedere a carico del Ssn alla sperimentazione israeliana della terapia Brainstorm giunta alla fase 3. Lo riportano i quotidiani sardi specificando che il ministero ha contattato il neurologo di Palumbo chiedendo una relazione sul caso.
    "Il mio futuro è nelle sue mani - ha detto al ministra - Ho ricordato che il tempo non gioca a mio favore e che bisogna fare in fretta. Grillo ha assicurato che c'è tutto l'impegno possibile ma ha anche ammesso di non poter garantire sui risultati".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Bmw punta a rafforzarsi in Cina con Serie 3 Lunga e X1 PHEV

Due novità costruite dalla JV con Brilliance nello Shenyang

Motori Prove e Novità
Chiudi Bmw punta a rafforzarsi in Cina con Serie 3 Lunga e X1 PHEV (ANSA) Bmw punta a rafforzarsi in Cina con Serie 3 Lunga e X1 PHEV

Insediata fin dal 2003 in Cina attraverso una proficua collaborazione con Brilliance Automotive nello Shenyang, Bmw punta a crescere ancora in quello che è diventato il suo maggiore mercato mondiale (oltre 18miliardi di dollari di ricavi), passando dalle attuali 400mila unità prodotte annualmente ad una capacità complessiva di 650mila veicoli. Le novità presentate dalla Casa di Monaco al Salone di Shanghai rientrano dunque in questo piano di 'allargamento' della presenza sul mercato, in particolare attraverso modelli concepiti espressamente per la Cina. Ne è un esempio la nuova generazione della Serie 3 che, in funzione dei gusti dei clienti locali, debutta nella variante 325i L Sedan, allungata cioè nel passo per offrire maggiore spazio nei sedili posteriori e consentire l'uso di questa moderna berlina anche con l'autista. Altra 'arma' a disposizione di Bmw per migliorare ancora la posizione commerciale in Cina è il sav PHEV X1 xDrive25Le, specifico per questo Paese. Nella ultima versione, svelata al National Exhibition and Convention Center (NECC) di Shanghai, questo modello ibrido plug-in - il più venduto nel suo segmento in Cina - mette a disposizione della clientela un powertrain migliorato da molti di vista, primo fra tutti quello della autonomia elettrica cresciuta dell'83%. Grazie a nuove batterie agli ioni di litio (prodotte proprio nello Shenyang) in cui il rapporto tra Nickel, Cobalto e Manganese nell'anodo è nella proporzione 8:1:1, e quindi con una maggiore densità di energia, il sav Bmw X1 xDrive25Le riesce ora a viaggiare in modalità 100% elettrica per ben 110 km. Rivista anche la sezione termica, che si avvale di un 3 cilindri 1.5 TwinPower Turbo che trasmette il moto alle ruote anteriori, mentre il retrotreno è spinto (si tratta di un modello xDrive, a trazione integrale) dall'unità elettrica. Il risultato è un miglioramento del 72% nel consumo combinato. Con una potenza complessiva del sistema di 231 Cv e una coppia massima di 382 Nm, la nuova versione dell'X1 xDrive25Le è ora in grado di accelerare da 0 a 100 in 7,4 secondi. Presentati a Shanghai anche altri modelli Bmw che non sono però fabbricati in Cina, come i sav sportiviX3M eX4M e le varianti Coupé e Convertibile della Serie 8, al debutto in Asia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Greta Thunberg in Senato, Casellati la ringrazia per il coraggio e l'esempio

La giovane ambientalista, "In piazza per le nostre speranze"

Ambiente & Energia Clima
Chiudi L'arrivo di Greta a Palazzo Madama (ANSA) L'arrivo di Greta a Palazzo Madama

 "Un grazie speciale a Greta, che ha percorso migliaia di chilometri per essere oggi qui con noi". Così la presidente del Senato Elisabetta Casellati accoglie la giovane attivista paladina delle battaglie per l'ambiente oggi in Senato per il convegno "Clima: il tempo cambia. E' tempo di cambiare" organizzato in sala Koch. "Senza di te, - aggiunge - senza il tuo coraggio, senza il tuo esempio, cara Greta, la strada per portare i temi ambientali al centro del dibattito politico internazionale sarebbe stata più difficile, più tortuosa".

 Posti esauriti in Senato per l'arrivo di Greta

 Tutto completo in sala Koch di palazzo Madama, esauriti anche i posti in piedi in attesa dell'arrivo di Greta Thunberg, la giovane ambientalista svedese che oggi sarà in Senato per il convegno "Clima: il tempo cambia, è tempo di cambiare", promosso dalla presidente del Senato Elisabetta Casellati. Già un'ora fa la sala era al completa tanto che i vigili del fuoco hanno verificato che non fosse superata la capienza di sicurezza. Non tutti i giornalisti in fila all'entrata del palazzo già dalle 9 sono potuti entrare.

Greta, "In piazza per le nostre speranze"
"Tanta gente importante si congratula con me, ma non so di che cosa si congratuli. Milioni di studenti sono andati in sciopero per il clima, e nulla è cambiato, le emissioni continuano come prima. E allora perchè queste persone importanti si congratulano con me? Noi siamo scesi in piazza non per farci i selfie, ma perchè vogliamo che voi agiate. Lo facciamo per reimpossessarci dei nostri sogni e delle nostre speranze". Lo ha detto stamani a Roma Greta Thunberg nel suo intervento a un convegno al Senato sul clima.

"Se si vuole agire i mezzi si trovano"
 "Kennedy disse 'andiamo sulla Luna' e dopo qualche anno ci si andò. Notre Dame è andata a fuoco e in poche ore si sono trovati i soldi per ricostruirla. Quando vogliamo fare una cosa, i mezzi li troviamo. Il problema è che nulla viene fatto per fermare la distruzione del clima". Lo ha detto Greta Thunberg. "La crisi climatica è la più semplice da affrontare e la più difficile - ha proseguito Greta -. Sappiamo cosa dobbiamo fare: fermare i gas serra. Ma è anche la più difficile da affrontare. La nostra economia dipende dalle fonti fossili che distruggono l'ecosistema". "Dobbiamo ascoltare gli scienziati - ha detto l'attivista svedese, pantaloni scuri, camicia a righe, giacca di lana beige e borraccia rossa in mano -. Ma voi potenti non ci ascoltate, non volete comprendere. Non siete interessati alla scienza, siete interessati solo a continuare a fare quello che fate ora. Ma il cambiamento sta arrivando, la natura è interessata solo ai gas serra immessi nell'atmosfera. Le emissioni devono fermarsi"

 

Ieri l'incontro con il Papa

Ieri, accompagnata dalla mamma, riconoscibilissima con le treccine di sempre e il cartello bianco con la scritta "Join the climate strike" (Unitevi allo sciopero per il clima), Greta Thunberg ha dato il via al suo viaggio in Italia, ricevendo al suo primo incontro, quello con Papa Francesco, l'incoraggiamento ad "andare avanti" nel suo impegno per la lotta contro il cambiamento climatico. "L'ho ringraziato per aver parlato così chiaramente della crisi climatica", ha scritto su Fb dopo l'udienza in Vaticano. "Il Santo Padre ha ringraziato e incoraggiato Greta Thunberg per il suo impegno in difesa dell'ambiente, e a sua volta Greta, che aveva chiesto l'incontro, ha ringraziato il Santo Padre per il suo grande impegno in difesa del creato", ha riferito ai giornalisti il direttore della Sala stampa della Santa Sede, Alessandro Gisotti, sul breve incontro tra il Pontefice e la giovane attivista svedese. Fra pause private e incontri istituzionali il viaggio della 16enne, icona della lotta al riscaldamento globale, prevede un'agenda impegnativa che culminera' con la manifestazione di venerdi' a Roma dove ormai e' tutto pronto.

Venerdì 19 aprile poi Greta sarà in piazza del Popolo, dove sarà allestito un 'palco a pedali' che fornirà l'energia all'impianto grazie a 120 biciclette che animeranno un generatore, idea di Andrea Satta dei Tetes de Bois che saranno sul palco per presentare una canzone ispirata alle parole dell'attivista svedese. Nella piazza saranno allestiti 4 gazebo dove si svolgeranno attività musicali, di arti visive, poetiche e artistiche. In uno di questi ci sarà il "filo per il clima", una corda tesa che unirà il palco con la possibilità per chiunque di scrivere un messaggio esprimendo le emozioni sui cambiamenti climatici ed attaccarlo con una molletta di legno. Il programma della manifestazione prevede: alle 10 l'arrivo delle 120 biciclette per far funzionare il palco a pedali; alle 10.30 l'inizio delle performance nei 4 gazebo che saranno posizionati ai 4 angoli della piazza; alle 11 musica ed interventi sul palco. L'intervento di Greta Thunberg è previsto dalle 12.30. "La pratica di Friday For Future Roma è che non siano portate bandiere, ma contenuti. I Friday For Future sono apartitici. Dunque cartelli originali e colorati o striscioni a tema. Ringraziamo tutti per il rispetto", tengono a sottolineare dall'organizzazione. "Ci stiamo organizzando per un incontro con Greta al più presto. Ne ho piacere, la seguo molto. Per noi quello che sta facendo è importantissimo: non in quanto Greta ma perché rappresenta tutti i giovani del mondo e quindi anche i giovani italiani", ha detto il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Allarme medici e dentisti, in 15 anni 15mila in meno

Osservasalute, Servizio sanitario nazionale ne rimpiazzerà solo il 75%

Salute & Benessere Sanità
Chiudi Il nuovo allarme arriva dall'Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane (ANSA) Il nuovo allarme arriva dall'Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane

 Sempre meno numerosi e più anziani, saranno ben 14mila i camici bianchi che mancheranno alla sanità pubblica tra 15 anni. Dei 56 mila medici su cui oggi può contare il Servizio Sanitario Nazionale, infatti, ne saranno rimpiazzati solo il 75%, cioè 42 mila. Il nuovo allarme arriva dall'Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane, che opera all'interno di Vithali, spin off dell'Università Cattolica di Roma.
Secondo le proiezioni effettuate sui dati del Conto annuale della Ragioneria dello stato, "Sono del tutto insufficienti gli accessi ai corsi di laurea in medicina e alle scuole di specializzazione per compensare questa continua diminuzione di camici bianchi". La riduzione del personale medico è preoccupante anche perché si accompagna a un progressivo invecchiamento: dal 2013 al 2016 è aumentata, infatti, di quasi il 10% la quota di medici ultrasessantenni. E, nel 2016, quasi il 52% del personale medico, oltre 56mila persone, aveva oltre 55 anni: ciò significa che altrettanti andranno in pensione (al netto di quota 100) nel corso del prossimo quindicennio. Un'uscita non compensata da un pari numero di ingressi nella professione. Per rimpiazzarli sarebbero necessarie 13.500 immatricolazioni ai corsi di laurea in medicina ogni anno e 11 mila posti di specializzazione ogni anno. Ma ad oggi sono rispettivamente 9.700 e 6.000. Di conseguenza, secondo le proiezioni i nuovi specializzati saranno circa 42mila in 15 anni, ovvero 14mila in meno rispetto ai 56mila che usciranno per pensionamento. "Questo scenario, determinatosi nel corso di anni in cui non è stata fatta una programmazione adeguata da parte delle autorità competenti, rischia di compromettere le basi portanti del SSN", afferma il professor Walter Ricciardi, direttore dell'Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Notre Dame, la sua copia 3D virtuale aiuterà a ricostruirla

Fatta nel 2015 con una scansione laser, è precisa al millimetro

Scienza & Tecnica Scienza e arte
Chiudi Frame dal video 'Laser Scanning Reveals Cathedral’s Mysteries' del National Geographic, via Youtube (ANSA) Frame dal video 'Laser Scanning Reveals Cathedral’s Mysteries' del National Geographic, via Youtube

Le speranze di ricostruire Notre Dame non sono bruciate insieme alla storica cattedrale: nel 2015 ne è stata fatta un'accuratissima copia 3D virtuale precisa al millimetro, grazie ad una scansione laser dell'intero edificio che è stata salvata in un archivio digitale. Il lavoro svolto da un gruppo di storici che ha studiato l'architettura delle grandi cattedrali gotiche per il National Geographic, è stato guidato da Andrew Tallon del Vassar College, Stati Uniti, che ha "registrato" ogni straordinario dettaglio con un margine di errore di pochi millimetri, fornendo una mappa da seguire per la ricostruzione della chiesa.



La scansione è stata fatta mettendo insieme i dati presi da 50 diverse postazioni, all'interno e fuori Notre Dame, che hanno prodotto l'impressionante cifra di un miliardo di misurazioni. Per ogni scansione il laser ha perlustrato l'area in ogni direzione, registrando l'esatta posizione di tutte le superfici incontrate, dai contrafforti alle colonne. Il risultato sono milioni di punti colorati che si uniscono a formare una replica tridimensionale perfetta della cattedrale.

Il lavoro di Tallon ha anche svelato tutti i segreti impiegati nella costruzione di Notre Dame, avvenuta tra il 1163 e il 1345, come ad esempio la progettazione delle sue altissime arcate. Gli sforzi per la ricostruzione della chiesa sono già iniziati: grazie alle donazioni sono già stati raccolti più di 450 milioni di dollari. Nonostante i danni molto estesi, la maggior parte delle straordinarie opere d'arte e delle strutture in pietra sono rimaste intatte. Ma solo il tempo dirà se l'edificio potrà essere riportato al suo antico e amato splendore.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Sequestro beni vertice Museo 'ndrangheta

Indagine su truffa in erogazione fondi da Regione e Provincia

Legalità & Scuola Beni ritrovati
Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 18 APR - Beni mobili e immobili per oltre 217 mila euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza del Comando provinciale di Reggio Calabria all'ex presidente dell'associazione culturale Antigone - Osservatorio sulla 'Ndrangheta", Claudio Antonio La Camera.
    Il provvedimento è stato richiesto dalla Procura di Reggio Calabria a conclusione di un'indagine in materia di contrasto alle frodi in materia di spesa pubblica sull'erogazione di fondi regionali e provinciali all'associazione. Gli accertamenti attraverso controlli incrociati, esame di documenti bancari, intercettazioni, appostamenti e pedinamenti, hanno consentito di rilevare un illecito profitto di contribuzioni pubbliche quantificato in circa 400 mila euro su un totale erogato di oltre 800 mila tra il 2007 e il 2014. Il tutto ottenuto, secondo quanto emerso, mediante documentazione mendace e fatture con quietanza non veritiera come accaduto, in particolare, per l'acquisto dell'impianto di videosorveglianza del "Museo".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Sardegna, intercettata barca migranti

A bordo nove persone tra cui 2 minori. Salvati da Gdf

Legalità & Scuola Altre News
Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - CAGLIARI, 18 APR - Avanzavano tra le onde a remi, cercando di spingere il barchino in quel modo fino alle coste italiane. E' la scena che i finanzieri a bordo dell'elicottero si sono trovati davanti a 55 miglia a sud di Capo Teulada, in Sardegna, quando hanno intercettato un barca con 9 persone a bordo, tra cui due minori. Il gruppo di migranti, provenienti presumibilmente dall'Algeria, è stato intercettato dai finanzieri del Gruppo Aeronavale di Cagliari e dal Roan di Cagliari. A circa 55 miglia a sud di Capo Teulada (Sud Sardegna), l'elicottero ha avvistato il barchino in legno e ha allertato la centrale. I migranti stavano, infatti, remando con estrema difficoltà a causa del mare agitato. Il Pattugliatore Veloce PV 5 Oltramonti si è accostato all'imbarcazione e salvato gli occupanti. Portati al Porto Canale, sono stati presi in carico dal team di Frontex che, insieme ai finanzieri, ha effettuato le operazioni di sbarco ed identificazione. Successivamente i migranti sono stati accompagnati al centro di prima accoglienza di Monastir (Cagliari) scortati dalla Polizia di Stato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo