16:58

Odore di gas,evacuati 270 bimbi a Milano

Nessuno in ospedale, sul posto i vigili del fuoco

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - MILANO, 22 GEN - Una scuola primaria del Milanese è stata evacuata nel primo pomeriggio per una sospetta fuga di gas. Circa 270 bambini sono stati fatti allontanare dai locali dell'istituto che si trova in via Lazio, a Melegnano. Il 118 è intervenuto con 6 mezzi oltre all'elicottero. Da quanto riferito dai vigili del fuoco, nessuno al momento ha avuto bisogno di essere portato in ospedale. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

16:57

'Spese Pd disinvolte, no rilievo penale'

La sentenza che ha assolto 12 ex consiglieri e condannato Monari

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - BOLOGNA, 22 GEN - Nell'analizzare le spese degli ex consiglieri regionali Pd in Emilia-Romagna i giudici rilevano "innumerevoli casi di disinvolto utilizzo dei fondi regionali, contrario a ogni regola di buona gestione del pubblico denaro, soprattutto in relazione all'elevato ammontare di alcune spese di ristorazione o di noleggio vetture con conducente a disposizione per intere giornate". Rimborsi senza rilievo penale "in assenza di ulteriori dati a conforto rispetto alla sola eccessività della spesa".
    Lo si legge nella sentenza con cui il tribunale di Bologna ha assolto 12 imputati, condannando a 4 anni e 4 mesi solo l'ex capogruppo Marco Monari per peculato. Il tribunale spiega di aver adottato "criteri estremamente rigorosi e prudenziali" nel valutare le singole spese, riconoscendone "l'abnormità" e quindi la rilevanza penale, "in casi macroscopici". Secondo i giudici, la Procura ha doverosamente esercitato l'azione penale e le posizioni degli imputati "erano tutte più che meritevoli del vaglio dibattimentale".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


16:46

Olp, discorso Pence regalo a estremisti

Erekat, 'prova che Usa sono parte problema e non sua soluzione'

Chiudi  (ANSA)

(ANSAmed) - TEL AVIV, 22 GEN - Il discorso "messianico" del vicepresidente Mike Pence alla Knesset "servirà come regalo agli estremisti nella regione". Lo ha detto - citato dai media israeliani - il segretario dell'Olp Saeb Erekat. Un intervento - ha aggiunto - che prova come "l'amministrazione Usa sia parte del problema più che la sua soluzione. Il suo messaggio al resto del mondo è chiaro: violate la legge internazionale e le risoluzioni, e gli Usa vi compenseranno".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

16:45

Fini, innocente, ho fiducia in giudici

La richiesta degli inquirenti era prevedibile

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - "La richiesta degli inquirenti era prevedibile, ribadisco la mia innocenza e confermo piena fiducia nell'operato della magistratura". Lo scrive Gianfranco Fini in una nota.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


16:30

Scajola,interessato a Matacena, no reato

Ex ministro in pausa processo a Reggio Calabria: non lo rifarei

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 22 GEN - "Io non ho mai negato di essermi interessato a far ottenere l'asilo politico a Matacena, ma continuo a pensare che non sia un reato. Semmai una questione inopportuna, che non rifarei". A dirlo è stato Claudio Scajola parlando con i giornalisti in una pausa del processo in cui è imputato a Reggio Calabria per procurata inosservanza della pena in relazione alla latitanza dell'ex deputato di Fi Amedeo Matacena, condannato a 3 anni per concorso esterno in associazione mafiosa e adesso a Dubai. Nel corso dell'udienza è stata confermata la convocazione come teste per il prossimo 5 febbraio di Silvio Berlusconi. I giudici hanno poi ascoltato la testimonianza del funzionario ex Carige (banca di cui era vicepresidente un fratello di Scajola) Paolo Pippione, il quale ha confermato le pressioni dell'ex ministro affinché spostasse somme di danaro da Montecarlo a Nizza per favorire i coniugi Matacena, pressione alle quali Pippione ha sempre resistito dopo avere scoperto che Matacena era stato condannato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

16:27

Di Maio, Gentiloni? E' Pd fuori gioco

A meno che profezia non riveli sue intenzioni, intesa con Cav

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - "Ma se Gentiloni si sente così sicuro da escludere un governo del MoVimento 5 Stelle, prima forza politica del Paese accreditata intorno al 30%, a maggior ragione considera impossibile un governo del suo partito, il Pd, ormai da tempo in caduta libera e che viaggia tra il 20 e il 22%. In sostanza Gentiloni, presidente del Consiglio del Pd e candidato con il Pd, ha messo fuori gioco il suo stesso partito." Lo scrive il candidato premier M5S Luigi Di Maio sul blog di Beppe Grillo.
    "Sembrerebbe un autogol, se invece questa sua uscita non rivelasse, inavvertitamente, le sue vere intenzioni: fare un accordo con Silvio Berlusconi il giorno dopo il 4 marzo", attacca Di Maio che ricorda: "Se le sue profezie sono come quelle di Fassino, che ricordiamo per aver detto "Grillo faccia un partito e vediamo quanti voti prende", non possiamo che essere contenti".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

16:26

Papa: su Barros parole errate, scusa

Francesco, "non volevo parlare di 'prove', ma di 'evidenze'"

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - AEREO PAPALE, 22 GEN - "La parola 'prova' è quella che mi ha tradito. Ho fatto confusione: non volevo parlare di 'prove', quanto di 'evidenze'. C'è molta gente abusata che non può avere prove, non le ha. Magari le ha, ma sente vergogna e soffre in silenzio". Così papa Francesco, durante il volo da Lima, ha risposto ai giornalisti sulle polemiche nate dalle sue dichiarazioni sul caso di Juan Barros, vescovo di Osorno (Cile) allievo dell'abusatore seriale Fernando Karadima. "Devo chiedere scusa - ha detto - perché la parola 'prova' ha ferito: ha ferito tanti abusati". Il Papa è tornato a Roma, come previsto alle 14.15 e prima di andare in Vaticano ha fatto tappa a Santa Maria Maggiore.
    "Sul vescovo Barros ho fatto una sola dichiarazione, a Iquique. In Cile ho denunciato gli abusi con molta forza, davanti al governo, nel discorso ai sacerdoti, ho detto cosa penso più profondamente sull'argomento. Sento di dover andare avanti con la tolleranza zero", ha sottolineato il Papa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

16:23

Berlusconi, rispetteremo deficit a 3%

Ex premier a Bruxelles presenta programma elettorale a Ppe

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - BRUXELLES, 22 GEN - "Abbiamo presentato il nostro programma al Ppe, la cosa importante è la nostra volontà di rispettare la regola del 3% del deficit".
    Lo ha detto Silvio Berlusconi dopo l'incontro con il segretario generale del Ppe, Antonio Lopez, nella sede del Partito Popolare europeo, oggi a Bruxelles.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

16:20

Lopez, Ppe appoggia programma Berlusconi

Questa è la sua casa e l'Italia è fondamentale

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - BRUXELLES, 22 GEN - Un "appoggio chiarissimo dal Ppe", al programma elettorale che Berlusconi ha presentato oggi alla sede del Ppe. Lo ha detto il segretario generale del Ppe Antonio Lopez. "Per noi l'Italia è fondamentale, la parte sud della Ue ha bisogno di avere maggior presenza nelle decisioni che si stanno prendendo in Europa" e ciò sarà possibile con "il nuovo e futuro governo", che Lopez giudica "forte", anche grazie "all'influenza di Berlusconi". "Il Ppe è la sua casa", ha aggiunto Lopez".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

16:19

Mattarella, grande eco messaggio Papa

Supera confini paesi visitati da Pontefice in America Latina

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato a Sua Santità Papa Francesco, il seguente messaggio: "Santità, nel farmi interprete dei sentimenti degli italiani tutti, desidero porgerLe un fervido saluto al rientro da questo importante viaggio apostolico in America Latina. L'eco del Suo accorato messaggio di pacificazione, di rispetto per i diritti umani, di vicinanza ai popoli della regione e di cura per la terra e le sue risorse naturali ha superato i confini dei paesi da Lei visitati e della stessa America Latina, richiamando su questi temi l'attenzione dell'intera comunità internazionale. Voglia gradire, Santità, il mio deferente saluto, unitamente ai sentimenti di riconoscenza e gratitudine per il Suo altissimo magistero".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


15:41

Domani udienza gup per Spada e complice

I due imputati saranno in aula

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Compariranno davanti al gup di Roma domani Roberto Spada, esponente dell'omonimo clan di Ostia, e Ruben Nelson Alvez del Puerto, suo guardaspalle, accusati di concorso in lesioni personali e violenza privata, aggravate del metodo mafioso, per l'aggressione ai giornalisti della Rai Daniele Piervincenzi ed Edoardo Anselmi il 7 novembre. La ormai famigerata testata all'ingresso della palestra di Spada ai danni di Piervincenzi. L'udienza è fissata per le ore 10 davanti al giudice Maria Paola Tomaselli. In base in quanto si apprende i due accusati saranno presenti in aula. Federazione nazionale della stampa (Fnsi), il sindacato dei giornalisti, e il Consiglio nazionale dell'Ordine professionale, rappresentati dall'avvocato Giulio Vasaturo, hanno annunciato di volersi costituire parte civile nel procedimento.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Pubblicità