13:42

Marra: sequestrato appartamento a Roma

In via dei Prati Fiscali. Abitazione al centro dell'indagine

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Sequestrato dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Roma l'appartamento e il posto auto di via dei Prati Fiscali di proprietà di Raffaele Marra (braccio destro della sindaca Virginia Raggi arrestato nelle corse settimane) e della moglie.
    I carabinieri hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal gip presso il Tribunale di Roma. L'appartamento è quello al centro dell'indagine che ha portato all'arresto di Marra per corruzione. Secondo quanto si è appreso, il provvedimento è stato adottato su richiesta della Procura di Roma e si basa sul presupposto che i beni sequestrati siano stati acquistati con denaro proveniente dall'episodio di corruzione di cui Marra è accusato e per cui il 16 dicembre dello scorso anno è stato arrestato dai carabinieri.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

13:33

Hotel Rigopiano, dispersa coppia Marche

Sindaco, non rispondono a telefono. Tra dispersi anche ternano

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ASCOLI PICENO, 19 GEN - C'è anche una coppia di Castignano (Ascoli Piceno) fra le persone disperse all'hotel Rigopiano a Farindola, in Abruzzo, travolto ieri da una slavina.
    Si tratta di due giovani che erano in vacanza. A dare conferma della notizia è il sindaco di Castignano, Fabio Polini. "Ho saputo la notte scorsa che nessuno dei due purtroppo risponde alle telefonate dei familiari. Siamo molto preoccupati per la loro sorte. Speriamo bene". A Castignano vivono i genitori e il fratello del ragazzo che stanno vivendo ore di apprensione per la sorte dei due giovani.
    Tra le persone di cui non si hanno più notizie dopo la slavina all'albergo abruzzese c'è anche un ternano di 33 anni, dipendente della struttura alberghiera, che ha avuto l'ultimo contatto telefonico ieri con la madre, prima della slavina, ma risulta al momento irraggiungibile.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

13:33

Peta chiede di boicottare 'Qua la zampa!

In video cane terrorizzato sul set. Hallstrom, non ho assistito

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Qua la zampa!, il nuovo film di Lasse Hallstrom sul rapporto fra esseri umani e cani, che esce oggi nelle sale italiane e il 27 gennaio in quelle americane, è finito in una bufera mediatica. A scatenarla è un breve video girato sul set a Winnipeg, in Canada, pubblicato da Tmz, nel quale si vede uno dei cani protagonisti, un pastore tedesco, terrorizzato, che sembrerebbe venire forzato da un uomo ad entrare per una scena in una grande piscina dove era stato riprodotto il corso di un fiume impetuoso. Sui social network già fioccano le accuse di maltrattamento: l'associazione animalistica Peta ha chiesto il boicottaggio del film e l'American Humane Association, che vigila sul trattamento degli animali nei film, ha sospeso il proprio funzionario presente sul set. Hanno reagito alle immagini anche i realizzatori: Lasse Hallstrom ha precisato su twitter di non aver assistito a quelle azioni, si è detto ''molto turbato dal video'' ma gli è stata assicurata ''un'indagine accurata sui fatti''.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



Pubblicità