Fca: condizioni Sergio Marchionne stazionarie

L'ex ad Fca è ricoverato da oltre tre settimane, al suo fianco la compagna. Lettera di Elkann ai dipendenti: 'Gli saremo eternamente grati'

Sono stazionarie le condizioni dell'ex a.d di Fca Sergio Marchionne ricoverato in terapia intensiva in condizioni irreversibili all'ospedale universitario di Zurigo. Non ci sono conferme da parte dell'azienda né sono previsti bollettini medici. Il top manager è nell'ospedale svizzero da oltre tre settimane dopo un'operazione alla spalla destra che si doveva risolvere con un breve periodo di convalescenza. Le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate nei giorni scorsi, tanto che è stato accelerato il processo di transizione nel gruppo automobilistico.

E' una presenza discreta quella dei media all'esterno dell'Ospedale Universitario di Zurigo dove è ricoverato da oltre tre settimane Sergio Marchionne. Al suo fianco la compagna. L'ultima apparizione dell'ex ad di Fca è del 26 giugno, per la consegna di una Jeep Wrangler all'Arma dei Carabinieri per servizi di controllo sulle spiagge romagnole. E' impossibile per i giornalisti accedere all'interno del polo ospedaliero, una palazzina di tre piani che fa parte di un complesso ben più ampio che ogni anno accoglie diverse migliaia di pazienti.

"Saremo eternamente grati a Sergio per i risultati che è riuscito a raggiungere e per avere reso possibile ciò che pareva impossibile. Ci ha insegnato ad avere coraggio, a sfidare lo status quo, a rompere gli schemi e ad andare oltre a quello che già conosciamo". Lo scrive il presidente di Fca John Elkann ai dipendenti del gruppo, in una lettera inviata dopo la nomina di Mike Manley.

 

"Apprendo con profondo dispiacere le ultime notizie riguardanti le condizioni di Sergio Marchionne. In questo momento il mio commosso pensiero va ai suoi familiari", ha detto il premier Giuseppe Conte in una nota.

Il giorno dopo la rivoluzione al vertice di Fca, il nuovo amministratore delegato Mike Manley al lavoro a Torino.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia

Ultima ora



Vai al sito: Who's Who