iPhone lenti, anche la Cina chiede spiegazioni

Consumatori paese scrivono a Cupertino. In Usa 39 class action

ROMA - Dopo la Francia, faro su Apple in Cina sul caso degli iPhone lenti. Un'associazione cinese dei consumatori ha scritto una lettera a Cupertino chiedendo spiegazioni e sollecitando una risposta entro venerdì prossimo. Lo riporta l'agenzia cinese Xinhua.

La richiesta, avanzata dallo Shanghai Consumer Council, si riferisce al rallentamento delle prestazioni degli iPhone, rallentamento ammesso da Apple e riguardante gli smartphone più vecchi, con batterie poco performanti.

Nella lettera, l'associazione chiede ad Apple la causa del rallentamento delle performance e il rimedio che la compagnia intende adottare per risolvere il problema. L'associazione fa poi sapere di aver ricevuto 2.615 lamentele su prodotti e servizi Apple nel corso del 2017, quasi il triplo in più rispetto ai 964 del 2015.

A causa del rallentamento degli iPhone, negli Stati Uniti è salito a 39 il numero delle class action, a cui se ne aggiunge una in Corea del Sud. In Francia la procura di Parigi sta conducendo un'indagine per "truffa" e "obsolescenza programmata".

Dopo aver ammesso il rallentamento, Apple si è offerta di sostituire le batterie dei vecchi smartphone, anche in Italia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA