Telemedicina per affetti da sclerosi

Lo annunciano neurologo Foligno e consigliera Aism

(ANSA) - FOLIGNO (PERUGIA), 24 MAR - Telemedicina per seguire a distanza i pazienti affetti da sclerosi multipla e consegna a domicilio dei farmaci per i 1.900 umbri colpiti dalla malattia: ad annunciarlo all'ANSA sono Francesco Corea, neurologo dell'ospedale di Foligno, e Annita Rondoni, consigliera nazionale dell'Associazione italiana sclerosi multipla (Aism). Spiegando che "data l'emergenza Covid 19, diventa essenziale restare in contatto con i pazienti e garantire loro i servizi essenziali per non esporli a rischi di contagio".
    "Il sistema di telemedicina già in uso in alcuni ospedali della Usl Umbria 2 è stato implementato in questi giorni con una App, MeyDoc, che ci è stata concessa gratuitamente dalla Meytec - ha spiegato il neurologo - e questo ci dà la possibilità di seguire a distanza chi affetto da sclerosi multipla, ricordiamo che a Foligno ci occupiamo di circa 300 persone".
    Corea ha raccontato di avere visitato già una ventina di pazienti, alcuni che si trovano al momento anche fuori regione e che, a causa del coronavirus, sono impossibilitati a muoversi.
    "E' un servizio essenziale - ha aggiunto Rondoni - che si sposa alla perfezione con quello che ha messo in campo Aism. Un grazie da parte nostra va ai vigili del fuoco e agli 'Angeli in moto' che hanno aderito all'iniziativa, oltre che alle farmacie delle Aziende sanitarie umbre che si sono messe a completa disposizione".
    La rappresentante dell'Aism ha spiegato che il meccanismo della consegna dei medicinali prevede "l'invio, da parte nostra, del piano terapeutico alla farmacia che, a sua volta, prepara il prodotto che poi viene ritirato dai vigili o dagli 'Amgeli' e quindi consegnato a domicilio". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie