Boom prenotazioni Apple Watch, sotto le attese iPhone XS

Analista bene il modello 'Max'

Risultati "migliori delle aspettative" per l'Apple Watch Series 4 nel primo weekend di apertura delle prenotazioni. I preordini dello smartwatch - che arriverà sugli scaffali di 16 Paesi inclusa l'Italia il 21 settembre - hanno registrato una domanda superiore al previsto.

Lo scrive in un report il noto analista Ming-Chi Kuo, secondo cui ad attrarre sono le nuove funzioni come l'elettrocardiogramma. Per l'esperto, l'Apple Watch totalizzerà 18 milioni di unità consegnate nel 2018, di cui il 50-55% saranno Series 4.

Nel rapporto, diffuso dal sito MacRumors, Kuo prende in esame anche la domanda iniziale dei nuovi iPhone. Per l'analista, che da anni si occupa di Apple, le prenotazioni dell'iPhone XS sono state "inferiori alle attese". I consumatori si sono orientati verso il melafonino più costoso, l'XS Max che ha una domanda in linea con le aspettative e piace soprattutto in Cina, oppure hanno scelto di attendere il più economico iPhone XR che sarà prenotabile dal 19 ottobre.

Dei nuovi iPhone consegnati nel secondo semestre 2018, Kuo prevede che il 55-60% saranno iPhone XR, il 25-30% iPhone XS Max e il 10-15% iPhone XS.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA