Tennis: dopo il diluvio i forfait, Roma perde re Federer

Fuori lo svizzero grande star e la numero 1 Osaka, fari su Nadal

Gli Internazionali Open d'Italia perdono Re Roger Federer. Quello dello svizzero si spera sia solo un arrivederci "al prossimo anno", come fa sapere poco dopo il suo ritiro. Con la pioggia di mercoledì che ha bloccato l'intera giornata al Foro Italico rimandando tutto a ieri con due turni giocati in una manciata di ore, il forfait di Federer è il danno collaterale più duro da digerire. Per il torneo, che lo aveva ritrovato a sorpresa dopo tre lunghi anni, e soprattutto per gli appassionati di Re Roger che speravano di poterlo ammirare nei quarti di finale contro il greco Stefanos Tsitsipas. Un fastidio alla gamba destra, la causa. Dopo che il 38enne numero 3 al mondo aveva giocato ieri cinque set tiratissimi tra il match mattutino contro Sousa e quello pomeridiano con Coric finito al tie break.

Il primo pensiero è proprio per i fans italiani: "Sono molto dispiaciuto di non essere in grado di scendere in campo oggi. Non sono fisicamente al 100% e dopo essermi consultato con il mio team, abbiamo deciso che era meglio non giocare oggi", fa sapere lo svizzero, specificando che "Roma è sempre stata una delle mie città preferite, spero di tornare il prossimo anno". Appresa la notizia si è detto "dispiaciuto" Rafa Nadal: "Sarebbe stato fantastico affrontarlo in semifinale - ammette Nadal dopo aver eliminato Verdasco - È così che funziona a volte, no? Può accadere in condizioni outdoor. Fa parte del gioco. Quando giochi due partite lo stesso giorno è un bel rischio". La mattinata si era invece aperta con la notizia di un altro ritiro eccellente, quello della numero 1 Wta Naomi Osaka per colpa di un problema alla mano destra.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

      Video ANSA