Serie A: Frosinone-Atalanta 0-5, poker di Zapata

L'attaccante colombiano sale a quota 14 in classifica marcatori, scavalcando Piatek e raggiungendo Cristiano Ronaldo

Atalanta travolgente a Frosinone, sospinta da un Duvan Zapata inarrestabile, autore di quattro reti che proiettano l'attaccante colombiano in testa alla classifica dei marcatori: 14 centri, al pari di un fuoriclasse come Cristiano Ronaldo. Per l'ex di Napoli, Udinese e Sampdoria anche finisse oggi sarebbe comunque una stagione da incorniciare, grazie ad una confidenza con il gol che mai aveva mostrato nelle sue precedenti esperienze italiane. Alla ripresa del campionato l'Atalanta molla una cinquina dolorosa al Frosinone (prima rete segnata da Mancini) al termine di una partita che è sembrata più un allenamento che la sfida tra due squadre che giocano nella stessa serie. I bergamaschi proseguono la corsa verso le zone nobili della classifica e l'Europa. Zapata è il vertice di un gioco offensivo molto prolifico, capace di mettere a messo già 44 reti. Di fronte aveva la peggiore difesa del torneo e si è visto.

Quattro gol in una volta sola (il primo in serie A in questa stagione) valgono l'aggancio a Cristiano Ronaldo in testa alla classifica marcatori della serie A: Duvan Zapata è il protagonista della domenica di serie A. Quattordici reti in 20 giornate di campionato, lo stesso score del cinque volte pallone d'oro della Juventus, fanno del colombiano dell'Atalanta l'uomo del giorno. Anzi, forse anche di questa fase di campionato. ''Ha una grande esplosività e sotto porta è diventato micidiale, fa la differenza - le parole del tecnico dell'Atalanta Gian Piero Gasperini - devo essere sincero, nel primo tempo non sembrava al meglio, poi gli abbiamo cambiato un po' la posizione in campo e le cose sono andate decisamente meglio".

Un avvio di stagione complicato quello di Duvan - come ama essere chiamato - al suo primo anno con la maglia dell'Atalanta: a "secco" per dieci giornate poi dal gol al Bologna in poi è stato un crescendo: gol al Napoli (la sua ex squadra, il club che lo ha portato in Italia nel 2013 ai tempi di Benitez), la tripletta all'Udinese, il gol alla Lazio, al Genoa, la doppietta prestigiosa contro la Juventus, la rete al Sassuolo fino al poker di questo pomeriggio al Frosinone. "In questo momento sta facendo la differenza - ha sottolineato Gasperini - è cresciuto tantissimo. Merito suo. Ad inizio stagione le cose non andavano bene ma è rimasto sereno ed ha lavorato forte. Adesso ha trovato le condizioni ideale e la squadra giusta per una grandissima stagione". "Questa vittoria - ha aggiunto il tecnico dell'Atalanta - É un gran risultato per noi, abbiamo vinto su un campo non facile, dove tante squadre, Juventus compresa, hanno faticato. Il vantaggio in apertura ci ha permesso di fare la partita che volevamo, abbiamo dominato e vinto con merito. Adesso guardiamo avanti con fiducia, ci aspettano tre partite durissime ma abbiamo grande fiducia nelle nostre potenzialità e vogliamo continuare ad essere protagonisti''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA