Rifiuti, no sindaci a proposta legge M5S

Créton, non applicabile a modello definito in piano di gestione

L'assemblea del Consiglio permanente degli enti locali della Valle d'Aosta ha bocciato la proposta di legge n. 38, presentata dal Movimento 5 Stelle e relativa a "nuove disposizioni in materia di gestione dei rifiuti". Il provvedimento è stato illustrato da Joel Créton, presidente de l'Unité des Communes Grand-Combin e coordinatore della Conferenza dei Presidenti, che ha riferito di un incontro con l'assessore regionale all'Ambiente durante il quale è stato presentato il nuovo contratto per l'affidamento della gestione del Centro regionale di trattamento dei rifiuti urbani e assimilati di Brissogne. "Ci è stato evidenziato - ha spiegato - che la proposta di legge non è applicabile al modello gestionale già definito nel piano regionale di gestione dei rifiuti, nonché dal nuovo contratto per la gestione del centro raccolta di Brissogne. Siamo ovviamente in linea al principio generale di individuare soluzioni che permettano di ridurre i costi del servizio in capo agli enti e soprattutto ai singoli cittadini".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere