Botte a vigilante per rubargli pistola, arrestati due ragazzi

Sono incensurati, processati il giudice ha concesso loro i domiciliari

 Due ragazzi incensurati, che la scorsa notte a Diano Marina hanno aggredito un agente della vigilanza privata cercando di sottrargli la pistola sono stati arrestati dalla polizia con l'accusa di tentata rapina. I due hanno 19 anni e 20 anni. Il minorenne in loro compagnia è stato rilasciato. Secondo quanto ricostruito, dopo aver parcheggiato l'auto di servizio la guardia giurata è stata avvicinata da tre giovani. Due di loro lo hanno insultato e minacciato e la Guardia giurata, trovandosi in difficoltà, ha preso il telefono per contattare la sala operativa. Uno dei due ragazzi gli ha intimato di non chiamare nessuno altrimenti lo avrebbe "riempito di botte", cercando di strappargli il telefono mentre l'altro ha afferra il calcio della pistola. A quel punto, il vigilante ha estratto lo spray al peperoncino spruzzandolo contro i due aggressori. Poco dopo, è arrivata la Volante della polizia che ha fermato i due. Processati per direttissima, sono stati posti ai domiciliari.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere