Iraq: 13 morti in nuova ondata violenze

Da inizio gennaio le vittime sono arrivate a 850

(ANSA) - BAGHDAD, 26 GEN - Diversi soldati iracheni sono stati catturati oggi vicino Falluja, caduta da settimane nelle mani dei combattenti legati ad al Qaida. Sono invece 13 le persone uccise - di cui 4 solo a Kirkuk per l'esplosione di autobombe - in una nuova ondata di violenza che ha scosso sempre oggi il Paese, portando a 850 il numero delle vittime da gennaio, tre volte di più rispetto allo stesso mese del 2013.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA