Google celebra Grazia Deledda con un doodle

Fu la prima donna italiana a ricevere un premio Nobel

Grazia Deledda celebrata da Google con un dolcissimo doodle, nel giorno in cui la scrittrice ricevette, era il 10 dicembre 1926, il Premio Nobel per la letteratura, diventando così la prima donna italiana e la quarta in assoluto a ricevere quest'importante riconoscimento.

LO SPETTACOLO A TEATRO SU GRAZIA DELEDDA (LEGGI)

Grazia Deledda nacque nel 1871 a Nuoro, in Sardegna. La sua famiglia e il suo ambiente furono determinanti nel dare forma al suo futuro di scrittrice. Suo padre era un uomo socievole con molti amici nelle città circostanti, spesso la base di ispirazione per molti dei personaggi dei suoi romanzi.

'DOPO IL DIVORZIO', IL ROMANZO DI GRAZIA DELEDDA (LEGGI)

Fonte di ispirazione fu anche la casa sull'isola e spesso lo sfondo era il paesaggio della Sardegna come metafora delle sfide che i suoi personaggi hanno affrontato.  Il suo lavoro, che spesso toccava temi come la tentazione e il peccato, fu anche criticato tra i conterranei tradizionalisti ma gli ostacoli non hanno tuttavia influenzato la scrittrice.

GLI AMORI MODERNI DI GRAZIA DELEDDA (LEGGI)

Deledda si trasferì a Roma nel 1900 e nella capitale fiorì la grande stagione letteraria: da Elias Portolu del 1903 a Canne al vento del 1913 e La madre del 1920, dalle novelle al teatro.  Il 10 dicembre 1926 l'Accademia svedese le assegno' il premio Nobel "per la sua potenza di scrittrice - queste le motivazioni -, sostenuta da un alto ideale, che ritrae in forme plastiche la vita quale è nella sua appartata isola natale, e che con profondità e con calore tratta problemi di generale interesse umano".

LE INQUIETUDINI DI UNA DONNA MODERNA (LEGGI)

Dieci anni dopo, nel 1936, la scrittrice morì a Roma a causa di un tumore al seno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA