Apple affonda in Borsa, arriva a perdere il 10%

Cupertino brucia 446 mld dlr, più del valore di Facebook

Tonfo di Apple in Borsa, dove arriva a perdere il 10,01%, per un capitalizzazione di mercato inferiore a Google. Il calo che prosegue da ieri e' stato innescato dalla revisione al ribasso delle stime per i ricavi in seguito al rallentamento dell'economia della Cina e della domanda di iPhone nel paese.

La società ha bruciato 446 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato dal record del 3 ottobre scorso. Al momento vale intorno ai 682 miliardi di dollari. Le perdite registrate da Apple sono maggiori al valore di 496 delle 500 società dello S&P 500 prese singolarmente: sono infatti maggiori al valore di JPMorgan ma anche quello di Facebook. Solo quattro colossi dello S&P 500 hanno una capitalizzazione di mercato superiore ad Apple: si tratta di Microsoft, Amazon, Alphabet e Berkshire Hathaway.

L'economia cinese sta rallentando, potrebbe essere in recessione. Lo afferma Kevin Hassett, presidente del consiglio degli advisor economici della Casa Bianca, in un'intervista alla Cnn. Hassette spiega come ''molte'' societa' americane potrebbero imbattersi in un rallentamento degli utili in Cina. Apple - aggiunge - farà bene una volta che ci sarà un accordo commerciale fra Stati Uniti e Cina.

E anche Baidu, il motore di ricerca cinese, segue Apple nel lanciare l'allarme sul rallentamento dell'economia della Cina. L'amministratore delegato Robin Li in una lettera ai dipendenti mette in guardia sul fatto che ''l'inverno sta arrivando'' in riferimento alla debolezza dell'economia cinese.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA