BlackBerry rilancia con KEYOne, due tastiere e più sicurezza

Azienda tenta il rilancio al Mobile World Congress di Barcellona

ROMA - Due tastiere, una 'touch' e una fisica (qwerty) in linea con la sua tradizione, ma soprattutto più attenzione alla sicurezza. BlackBerry non si arrende e si rilancia con un nuovo smartphone, il KEYone al Mobile World Congress, la più grande fiera al mondo della telefonia mobile. Un appuntamento importante per ripartire: dati recenti della società Gartner hanno sancito che la sua quota di mercato nel mondo è pari a zero.

"Siamo onorati di giocare un ruolo così importante per il futuro degli smartphone BlackBerry, che sono da sempre un'icona del settore", dice Nicolas Zibell, Ceo di Tcl Communication, la società cinese con cui il marchio canadese ha stretto un accordo di licenza di lungo termine nel 2016.

BlackBerry KEYone ha un display da 4.5 pollici con Corning Gorilla Glass 4 resistente a graffi e urti, "combina il display 'touch' con una tastiera fisica che offre all'utente maggior spazio per digitare rispetto ad un tradizionale smartphone da 5.5 pollici". La tastiera smart - promette la società - rende la navigazione web, la lettura delle mail e la scrittura dei messaggi "più fluida e intuitiva e può essere programmata per lanciare fino a 52 collegamenti personalizzabili". Riguardo le altre caratteristiche tecniche, il dispositivo ha a bordo il sistema operativo Android 7.1, la tecnologia Qualcomm Quick Charge 3.0 che rende possibile il caricamento del 50% della batteria in circa 36 minuti, una fotocamera posteriore da 12 megapixel con sensore Sony IMX378 ed una frontale da 8 megapixel. Ha anche un lettore d'impronta digitale integrato nella barra spaziatrice della tastiera.

'Ultima ma non ultima' la sicurezza. "Il dispositivo include l'applicazione Dtek by BlackBerry, progettata - spiega la società - per aiutare a monitorare costantemente il livello di sicurezza dello smartphone, informando l'utente in caso di rischio di violazione della privacy e consigliandolo su come tutelarsi". C'è poi 'Root of Trust' il sistema che consente, ogni volta che un dispositivo BlackBerry si attiva nel mondo, di passare attraverso una serie complessa di controlli per confermare l'integrità di ogni componente. BlackBerry KEYone sarà disponibile da inizio aprile ad un prezzo abbastanza elevato (599 euro), in linea con i big del settore. 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA