Milan: euforia Montella, Bonucci il migliore al mondo

"Obiettivo Champions, grande società, ma ora diventiamo squadra"

Il miglior difensore centrale al mondo, insieme a Sergio Ramos: Leonardo Bonucci, insieme agli altri nuovi compagni d'avventura in maglia rossonera, scatena l'euforia di Vincenzo Montella che non vede l'ora di andare in campo con il nuovo Milan al completo per allenare giovani talenti e affermati campioni. Dalla Cina, il tecnico si gode questo momento magico, 'vede' la Champions, ma chiede calma per poter costruire, passo dopo passo, un gruppo inedito che deve diventare una vera squadra. Bonucci e Lucas Biglia partiranno martedì, oggi completano il rito delle visite, posano per i tifosi, trascorrono la loro giornata milanese fra la clinica, l'albergo e il quartier generale del Milan. L'ex bianconero ringrazia e saluta la Juventus, occupando con le sue parole un'intera pagina della Gazzetta dello Sport: "Sono passate sette stagioni. Sette stagioni di vittorie, di sogni realizzati, di crescita avvenuta attraverso un legame empatico ed eccezionale con la Juve, nella sua assoluta interezza. Sei scudetti, tutti vissuti e conquistati lottando. Rimane certo il rammarico grandissimo per non aver vinto la Champions, maggiore però è l'orgoglio per i successi ottenuti e per aver fatto parte di una grande Famiglia. Ho sempre dato tutto, davvero, fino alla fine. Ho ricevuto, dato e imparato". "Quella che oggi vedo guardandomi indietro - scrive ancora Bonucci - è comunque una splendida storia, degna di concludersi nel pieno rispetto e affetto, senza intaccare ciò che ho vissuto insieme alla Società, al Capitano, ai compagni e ai tifosi. Grazie di tutto, Juve". Un bel gesto da parte di un giocatore destinato a diventare un simbolo del Milan post-berlusconiano. "E' un calciatore di livello internazionale. A livello tecnico penso che Bonucci insieme a Ramos - dice Montella - sia il miglior centrale al mondo. Per me è un sogno poterlo allenare, e per questo ringrazio Mirabelli e Fassone. Capitano? Nella mia testa ci sono più capitani, mi confronterò con la società su questo tema". "Il nostro obiettivo - aggiunge - è quello di arrivare in zona Champions. Ma c'è da diventare squadra, bisogna crescere rapidamente. I ragazzi che ho avuto modo di conoscere fino ad ora hanno messo subito a disposizione le loro ottime qualità, certamente Bonucci e Biglia ci permettono di avvicinarci alla stagione con ancora più fiducia".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA