Calcio: Milan, al via nuova avventura per Bonucci

Test medici e visite per l'acquisto rossonero

Giornata di visite e test medici per gli ultimi due acquisti rossoneri Leonardo Bonucci e Lucas Biglia. Stamattina molto presto sono iniziate le visite alla clinica La Madonnina. Quelle di Bonucci sono gia' terminate e l'ex bianconero, dopo una pausa in albergo, andra' a Milanello. Nei prossimi giorni - forse martedi' - raggiungera' i nuovi compagni in Cina. Biglia, invece, ha interrotto i test per incontrare l'amministratore delegato del Milan Marco Fassone a casa Milan. Al termine, il giocatore e' tornato in clinica per completare le visite mediche.

Leonardo Bonucci è un giocatore del Milan, "previo superamento delle visite mediche", comunicava in serata il Milan, con una nota. "Ac Milan comunica di avere sottoscritto con Juventus Fc un contratto di trasferimento a titolo definitivo del giocatore Leonardo Bonucci. Il giocatore, previo il superamento delle visite mediche, si legherà al Milan con un accordo di cinque anni". 

Juve: "Grazie per i 7 anni insieme" - La Juve ha voluto salutare Leonardo Bonucci, a lungo colonna della difesa dei bianconeri, passato al Milan, con una nota ufficiale. "Grazie per i sette anni passati insieme - è detto, tra l'altro, nel comunicato - in bocca al lupo per il tuo futuro". Nella nota la società campione d'Italia ufficializza anche i termini dell'accordo della cessione al Milan del giocatore, avvenuta per un importo di "42 milioni pagabili in tre esercizi".

Juventus Football club spa - si legge, nella nota sul sito - comunica che "l'operazione di cessione del giocatore Leonardo Bonucci genera un effetto economico positivo di circa 39,5 milioni". La Juve ricorda che quando Bonucci arrivò a Torino nel 2010 "era un giovane di ottime speranze e sicuro avvenire, sul quale la Juventus aveva deciso di puntare per il suo futuro". "Proprio 'futuro' è stata la parola d'ordine che ha sempre legato la Signora a Leo - si legge nel comunicato del club bianconero -: uno sguardo fisso sui traguardi da raggiungere, la voglia di farlo insieme, e di vivere esperienze straordinarie. E così è stato: in poco tempo Bonucci è diventato prima titolare, poi punto di riferimento, poi elemento cardine di una difesa che, negli anni, è salita al rango di una delle più forti del mondo. E la Juve ha cominciato a vincere". "Leonardo ha alzato tanti trofei - aggiunge il club - ed è sempre stato punto di riferimento nei trionfi come nel momenti difficili, assumendo un ruolo di guida. Ora indosserà un'altra maglia e gli facciamo l''in bocca al lupo'".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA