Palermo: torna Iachini. Zamparini: "Chiedo scusa per il caos"

Presidente rosanero: "Mantenere la categoria sarà come una promozione"

 Il Palermo ha richiamato Giuseppe Iachini e tutto il suo staff. "La Società - si legge in una nota - ringrazia per la disponibilità mostrata in questo difficile momento di transizione il responsabile del settore giovanile Dario Baccin e l'allenatore della Primavera Giovanni Bosi".  "Voglio ringraziare il presidente Zamparini per le belle parole che ha speso oggi nei miei confronti e di quelli del mio staff. Torno a Palermo con grande entusiasmo per il bene della società, della squadra e della tifoseria". L'ha detto l'allenatore del Palermo, Beppe Iachini, richiamato sulla panchina lasciata tre mesi fa. "Adesso - ha proseguito - è necessario restare uniti e compatti, lavorare sodo giorno dopo giorno, con la voglia di conquistare prima possibile l'obiettivo della salvezza".

Zamparini, chiedo scusa per il caos - "Chiedo perdono per questo mese di caos, che eventi paradossali hanno provocato, con l'auto-allontanamento di Ballardini e Schelotto: spero che non tutti i mali vengano per nuocere poiché il caos, dovuto anche a mie errate valutazioni e incomprensioni con Iachini, ha permesso di ricomporre un matrimonio con lo stesso Beppe, che spero, con la massima collaborazione di entrambi, ci riporti ai successi che Palermo merita". Così il presidente Maurizio Zamparini ha commentato il ritorno in panchina di Beppe Iachini, dopo la parentesi di Giovanni Bosi. "Desidero ringraziare per la sua massima disponibilità Beppe Iachini, che ritorna sulla panchina - aggiunge - in un difficile momento per la squadra. Sono certo che con la sua grinta e il suo lavoro farà uscire la società da questa crisi di risultati, con lo stesso spirito che ci ha portato dalla serie B alla serie A. Mantenere la categoria sarà come un'altra promozione. Sarà necessario il massimo sostegno della splendida tifoseria palermitana, che con la sua passione ed energia dovrà aiutare la squadra in questo difficile momento".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA