Serie A: Spal Bologna 1-3, derby ai rossoblù

Mihajlovic va in panchina nella ripresa e il derby si decide

 Effetto Mihajlovic sul derby del Mazza, vinto dal Bologna sulla Spal con una ripresa di forza e spessore. Il tecnico dei rossoblù assiste al primo tempo dalla tribuna, poi nella ripresa scende in panchina e il Bologna decolla. Anche perché l'allenatore azzecca il cambio a inizio ripresa: dentro Barrow per Santander e la sfida si indirizza a casa bolognese. Per la Spal svanisce subito l'effetto del colpo di lunedì sera a Bergamo con l'aggiunta che al Mazza non vince da tre mesi e mezzo. Il Bologna, nonostante i sei assenti, stringe i denti e innesta le marce alte. Mihajlovic parte con Santander testa di ponte offensiva, tenendo Palacio largo a sinistra nella linea a tre con Soriano in mezzo e Orsolini a destra. Barrow, dunque, inizialmente in panchina.

Per venti minuti gara sul filo dei nervi, poche emozioni: giusto da annotare Santander che di testa brucia la linea difensiva spallina e manda fuori, poi Missiroli su rinvio sbagliato di Tomiyasu spara larga di destro. Soriano cerca di rendersi pericoloso tra le linee, Orsolini tiene sempre sul chi va là Igor. All'improvviso, il derby si infiamma. Scorrono 5' di fuoco. Con l'arbitro Fabbri che rischia di perdere le coordinate: per due volte Massa, al Var, lo salva da errori. Al 20' Paz trattiene Di Francesco che stava andando su un traversone di Reca. Dopo consulto video è rigore che Petagna trasforma spiazzando Skorupski (22').

Il vantaggio spallino dure niente: palla al centro e Bologna in attacco. Tocco profondo di Schouten per Soriano: girata non irresistibile che però Vicari tocca mandando fuori tempo Berisha (1-1 dopo 24'). Al 27' sanguinoso retropassaggio di Cionek che aziona Santander davanti a Berisha: il portiere para, l'arbitro fischia un penalty inesistente che poi viene tolto ancora dal Var. La gara si placa, ma prima dell'intervallo ha un acuto: Petagna libera Reca in area per il colpo vincente. Skorupski è battuto, Tomiyasu salva in scivolata a porta sguarnita. I primi 45' non devono essere piaciuti a Mihajlovic, che dapprima aveva preferito assistere da una cabina in tribuna visto il clima piovoso e umido. Al rientro dopo la pausa, oltre alle squadre, c'è anche Miha in panca.

Nella Spal, invece, debutto del neo acquisto Bonifazi per Cionek. Ed è subito Bologna. Proprio Bonifazi perde palla in uscita, Berisha ipnotizza Soriano a tu per tu per una grande palla gol. E' angolo e sulla battuta Paz di testa manda a lato di pochissimo. Al 13' i rossoblù cambiano: entra Barrow per Santander e si posiziona a sinistra, Palacio avanza ed è prima punta. E' la svolta immediata del derby: Palacio lavora palla e crossa, Igor male di testa sui piedi di Barrow che insacca letale di destro. La Spal barcolla, il Bologna va in verticale. Veloce e chirurgico. Ancora Palacio che dialoga con Soriano: palla radente sul secondo palo che Poli tocca comodo per il 3-1. E' il sigillo sul match. Semplici si gioca tutte le punte (Paloschi e Floccari) per un tridente che non combina nulla

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie