• Dzeko e l'Inter sempre più vicini. Manolas verso Napoli

Dzeko e l'Inter sempre più vicini. Manolas verso Napoli

Per Milinkovic corsa a tre. Juric vuole Simeone, Pavoletti per la Viola

Da DZEKO a HIGUAIN, da LUKAKU a PAVOLETTI, passando per SIMEONE jr., KEAN, BALOTELLI, senza dimenticare il 'nodo' ICARDI: a pochi giorni dall'apertura ufficiale del mercato (dall'1 luglio al 2 settembre), sono i bomber a tenere desta l'attenzione dei dirigenti dei club e soprattutto dei tifosi.

L'attaccante bosniaco della Roma sembra adesso più vicino all'Inter che avrebbe rimodulato l'offerta (10 milioni più l'attaccante classe 2001 VERGANI) per dare a Conte il primo rinforzo per l'attacco. L'altro, è risaputo, è LUKAKU per il quale però lo United chiede almeno 65-70 mln (lo pagò 85 due anni fa ) cifra ritenuta ancora esagerata da Ausilio che deve anche chiudere per SENSI, insistere per BARELLA (il Cagliari non si muove dai 45-50 mln e la Roma avrebbe offerto 30 mln più uno tra DEFREL o GERSON), trovare un esterno (oltre a LAZARO, è spuntato REBIC). Nomi che potrebbero arrivare solo se uscissero ICARDI, PERISIC e NAINGGOLAN, oltre ai vari BORJA VALERO, CANDREVA, JOAO MARIO.

 

Per restare alle punte, Mihajlovic avrebbe convinto DESTRO a restare a Bologna, mentre il 'cholito' SIMEONE potrebbe lasciare Firenze (c'è il Verona su di lui) sostituito da PAVOLETTI del Cagliari che, a sua volta lo rimpiazzerebbe con DEFREL. Tra le suggestioni, torna a farsi viva l'ipotesi BALOTELLI al Parma: nei prossimi giorni, è previsto un incontro tra il ds gialloblù Faggiano e Raiola. Da Parma tornerà a Napoli INGLESE, il quale con l'arrivo quasi certo di JAMES RODRIGUEZ (l'ufficialità dopo la Coppa America) avrà poco spazio: da qui l'ipotesi Fiorentina.

La Roma vuole blindare ZANIOLO, con un ricco contratto allungato fino al 2024, che chiuderebbe le porte al pressing della Juventus che continua a 'flirtare' col giocatore e cerca di invogliare il club giallorosso offrendo giocatori che possono far comodo a Fonseca: PERIN, SPINAZZOLA, CUADRADO, MANDZUKIC e HIGUAIN, la rosa dei nomi sul tavolo. Intanto, mentre MANOLAS e Napoli sono sempre più vicini (nell'operazione, da 36 mln, potrebbe entrare in un secondo tempo, DIAWARA), sono in uscita BRUNO PERES (Besiktas), NZONZI (Lione), MARCANO (Porto), nonchè EL SHAARAWY che deve decidere se accettare o meno la ricchissima offerta cinese (per sostituirlo il preferito di Fonseca è TAISON).

In casa Lazio il nome più gettonato è sempre quello di LAZZARI: c'è l'accordo col giocatore, manca quello con la Spal. MILINKOVIC deve invece decidere tra Psg, Real e Juventus. Per tutti e tre i club, il serbo è l'alternativa di lusso se non dovesse andare in porto l'affare POGBA. Per sostituirlo, Tare guarda alla Super Lig turca: YAZICI del Trabzonspor, TOKOZ del Besiktas e AKGUN del Galatasaray.

BUFFON tornerà alla Juventus solo dopo l'addio di Perin (piace al Siviglia), intanto Paratici è in attesa di una risposta da RABIOT, il cui contratto col Psg scade domenica. KEAN interessa all'Ajax (potrebbe rientrare nell'operazione de Ligt, tornato però sotto i riflettori del Barca), ma anche in Premier, così come CANCELO che sembra destinato al City. L'ultima suggestione in casa bianconera però porta il nome di ISCO che con l'arrivo al Bernabeu di HAZARD, LUKIC e RODRYGO non ha garantito il posto. Lo spagnolo sarebbe perfetto nel 4-3-1-2 che Sarri ha in mente, ma a quel punto l'esubero potrebbe essere Paulo DYBALA. E qui si riapre il discorso di fantamercato e lo scambio con ICARDI. Si vedrà.

Il Milan aspetta notizie dall'Uefa, intanto continua a trattare TORREIRA, non molla CEBALLOS e per l'attacco sta studiando FEKIR, il talentuoso classe '93 del Lione: SUSO potrebbe essere la contropartita per convincere l'Olympique. La Spal ha intanto ufficializzato il difensore brasiliano IGOR, l'Atalanta studia il suo connazionale MARCAO, centrale brasiliano del Galatasaray.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA