Roland Garros: Nadal conquista la decima

Sorpresa Ostapenko, ventenne lettone è la regina

Mostruoso e straordinario lo è da più di 10 anni, visto che aveva vinto fino ad oggi 14 Slam, ma la 'Decima' vittoria al Roland Garros, dodici anni dopo la 'prima volta', proietta Rafa Nadal anche nei libri di storia e nel mito tennistico. Il mancino maiorchino c'è riuscito 'distruggendo' - è proprio il caso di dirlo - Stan Wawrinka in poco più di due ore, lasciando al 32enne svizzero la miseria di 6 game: 6-2 6-3 6-1 il punteggio per Nadal, da domani nuovo n.2 del mondo, che incassa il 15mo Slam di una carriera straordinaria, a meno tre da Roger Federer, in cima all'Olimpo del tennis con 18 titoli.

Sorpresa nella finale femminile del Roland Garros: la giovane lettone Jelena Ostapenko, 20 anni compiuti giovedì scorso, si aggiudica il torneo parigino battendo per 4-6 6-4 6-4, in un'ora e 59 minuti, Simona Halep. La Ostapenko è la più giovane vincitrice di Parigi dai tempi di Iva Majoli (1997) e la più giovane trionfatrice in uno Slam dai tempi di Maria Sharapova (Us Open 2006). Grazie ai punti ottenuti Ostapenko diventerà la più giovane tra le top 20: da lunedì infatti occuperà infatti la 12esima posizioni scalando ben 35 posti.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA