Rai, la Vigilanza riapre a Foa presidente, FI si astiene

Ok alla risoluzione che invita il Cda a rivotare. A favore votano Lega, M5s e Fdi, Fi si astiene

Via libera della Commissione di Vigilanza alla risoluzione che impegna il cda Rai a esprimere un nome per la presidenza della tv pubblica e apre di fatto alla riproposizione di Marcello Foa. Hanno votato a favore Lega, M5S e Fdi. Forza Italia si è astenuta. Contrari Pd, LeU e Pier Ferdinando Casini.

"Il voto della Vigilanza sulla risoluzione di maggioranza è la prova degli accordi che si sono stretti ad Arcore tra Lega e FI - lo dichiarano in una nota il Presidente dei senatori del Pd Andrea Marcucci e il capogruppo Pd in commissione di Vigilanza sulla Rai Davide Faraone -. E tutto questo avviene con la totale complicità del M5S che evidentemente accetta che al tavolo delle spartizioni delle poltrone si sieda anche FI che oggi, con il voto di astensione sulla risoluzione, entra ufficialmente nella maggioranza, portando a casa evidentemente qualche candidatura in più per le amministrative e garanzie sui tetti pubblicitari per le tv di Berlusconi. Siamo di fronte ad un fatto gravissimo che spiana la strada a Marcello Foa, candidatura che non garantisce assolutamente equilibrio, competenza e pluralismo al servizio pubblico, come Presidente della Rai. Il Pd farà ricorso e si opporrà in tutte le sedi ad una scelta che calpesta le più elementari regole democratiche dopo che già un voto della commissione di Vigilanza aveva detto con chiarezza no a questa indicazione".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA