Usa: :parte lo show per l'impeachment, Usa incollati alla tv. Trump: 'Non ne ho visto neanche un minuto'

Il presidente accusato di abuso di potere

America incollata allo schermo per il calcio di inizio in Congresso della fase pubblica dell'indagine che potrebbe portare all'impeachment di Donald Trump.

Il presidente è accusato di abuso di potere per aver fatto pressioni sull'Ucraina affinchè indagasse sui suoi rivali politici.

I primi testimoni ad essere ascoltati in diretta tv alla Camera, davanti a una vera e propria giungla di telecamere, sono William Taylor, ambasciatore Usa a Kiev, e George Kent, sottosegretario al dipartimento di stato con delega all'Europa. Entrambi a porte chiuse hanno raccontato come Trump cerco' di condizionare gli aiuti militari a Kiev e la visita del neo presidente Voldymyr Zelensky alla Casa Bianca all'avvio da parte della autorita' ucraine di indagini contro i Biden e i democratici.

La commissione intelligence della Camera, controllata dai democratici, ha respinto la mozione dei repubblicani per obbligare a testimoniare nella procedura di impeachment la 'talpa" che ha dato avvio all'indagine denunciando la controversa telefonata di Donald Trump al presidente ucraino. La mozione e' stata messa ai voti dopo la fine della prima udienza pubblica del procedimento.

"Non ho visto neppure un minuto dell'udienza dell'indagine impeachment farsa, il presidente Erdogan era più importante", ha detto Donald Trump nella conferenza stampa congiunta con il presidente turco dopo l'incontro tra i due.

Nella sua conferenza stampa con Erdogan Trump ha detto che pensa di rendere nota oggi la trascrizione della sua prima telefonata con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.
Il colloquio risale al 21 aprile, giorno dell'elezione di Zelensky e tre mesi prima della controversa telefonata che ha poi dato avvio all'indagine di impeachment. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA