Richard Flanagan vince Man Booker Prize per la fiction

Con The Narrow Road to the Deep Nord

 Lo scrittore australiano Richard Flanagan ha vinto il Man Booker Prize 2014 per la fiction con 'The Narrow Road to the Deep Nord' (La stretta strada verso il profondo nord), pubblicato da Chatto & Windus del gruppo Random House. In Italia i suoi libri sono usciti per Frassinelli. Nato e cresciuto in Tasmania, dove vive con la moglie e i tre figli, Flanagan, 53 anni, è laureato in lettere e prima di dedicarsi alla scrittura ha fatto diversi mestieri, dall'imbianchino alla guida fluviale.

'The Narrow Road to the Deep Nord' è il suo sesto romanzo e racconta la vicenda del chirurgo Dorrigo Evans detenuto in un campo di prigionia sulla famigerata ferrovia Thailandia-Birmania. La storia è ispirata all'esperienza del padre di Flanagan e di tanti prigionieri di guerra giapponesi durante la seconda guerra mondiale. "E' un magnifico romanzo sulla guerra e l'amore" ha dichiarato Anthony Grayling, presidente della giuria.

I libri di Flanagan usciti in Italia per Frassinelli sono: il bestseller 'La vita sommersa di Gould', Solo per desiderio, 'La donna sbagliata', 'Il suono della neve che cade' e 'Gli ultimi minuti di una guida fluviale'.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA