• Cannes: miglior attore Marcello Fonte per Dogman. Migliore sceneggiatura ex aequo Rohrwacher e Panahi

Cannes: miglior attore Marcello Fonte per Dogman. Migliore sceneggiatura ex aequo Rohrwacher e Panahi

Palma d'oro a Koreeda. Migliore regia a Pawel Pawlikowski. Migliore attrice Samal Yeslyamova

La 71/a edizione del Festival di Cannes premia l'Italia. Il premio per il migliore attore del concorso va a Marcello Fonte per Dogman di Matteo Garrone.

''Da piccolo quando ero a casa mia e pioveva solo le lamiere chiudevo gli occhi e mi sembrava di sentire gli applausi adesso è vero ed è come essere in famiglia'', ha detto Marcello Fonte che ha preso il premio da Roberto Benigni. ''Il cinema è la mia famiglia - dice Fonte emozionatissimo -, ogni granello della sabbia di Cannes è una meraviglia. Grazie a Matteo che si è fidato che ha avuto il coraggio...''.

Premiata anche per la migliore sceneggiatura, ex aequo con Jafar Panahi per Three Faces, Alice Rohrwacher, per Lazzaro felice .

Il premio per la migliore attrice del concorso va a Samal Yeslyamova per di AIKA (My Little one) di Sergei Dvortesevoy. 

Il premio per la  migliore regia va a per il film Zimna Wojna di Pavel Pawlikowski.

Una palma d'oro speciale e' stata assegnata a Le Livre d'image di Jean Luc Godard.

Il premio della Giuria nel concorso del 71/mo festival di Cannes va al film Capharnaum di Nadine Labaki.

Il Grand Prix del 71/mo festival di Cannes va a Spike Lee per Blackkklansman.

"Un affare di famiglia" di Koreeda vince la Palma d'oro del 71/mo festival di Cannes.

Message in a battle, con Sting sul red carpet, il festival di Cannes ha chiuso la 71/ma edizione in maniera inusuale, in musica ma con messaggio. Tutta la giuria e i premiati sono usciti sulla Montee ad ascoltare Sting e Shabby in concerto fuori la Lumiere. Ritmi reggae e tutti a ballare, per una foto finale di grande impatto, con dietro Spike Lee e la giurata del Burundi Kadhia Nin con il pugno chiuso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA