Bourdain si è ucciso con la cinta di un accappatoio

'Il caso è chiuso', ma i motivi del suicidio restano un mistero

Anthony Bourdain si e' ucciso nel bagno della sua camera d'albergo usando la cinta di un accappatoio. E gli investigatori non hanno alcuna ragione di credere che ci siano terze persone coinvolte. Dunque, sentenzia il procuratore di Colmar, "il caso è chiuso". Ma restano aperti tanti quesiti per un gesto che resta inspiegabile anche per i familiari e gli amici più stretti del celebre chef, diventato una amatissima star della televisione. Da un anno e mezzo compagno di Asia Argento, conosciuta a Roma proprio sul set di una delle trasmissioni in cui raccontava la gente dei posti visitati attraverso il cibo. L'ultima immagine di Tony, come lo chiamava chi gli voleva bene, e' una foto scattata lunedì scorso proprio a Colmar, davanti al ristorante Petite Venise. L'ultimo post su Instagram e' invece di martedì, uno scatto in cui scherzava sul suo sostanzioso pranzo: "Light lunch". Bourdain era nella regione francese dell'Alsazia per girare l'ultimo episodio della sua trasmissione di successo 'Parts Unknown', in onda da oltre dieci anni sulla Cnn. Nel pittoresco villaggio di Kayserberg, dove si trova l'albergo che lo ospitava, La Chambard, ci sono due ristoranti tre stelle Michelin con cui si doveva realizzare parte della puntata in lavorazione. La sera prima della tragica scoperta il suo amico Eric Ripert, noto chef newyorchese, e altri dello staff lo aspettavano come sempre al ristorante Winstub per la cena, ma Anthony non si è presentato: "Ci è sembrato molto strano, ma abbiamo pensato che avesse deciso di andare da un'altra parte", ha raccontato il proprietario del locale. La preoccupazione è montata quando Bourdain non è si è visto nemmeno la mattina per la colazione. A quel punto hanno cominciato a chiamarlo invano al telefonino, prima che un addetto dell'hotel salisse nella sua stanza e facesse la tragica scoperta. "Nessun segno di violenza è stato trovato sul corpo senza vita di Bourdain", afferma il procuratore, sottolineando come gli esami tossicologici e l'autopsia sono stati ordinati solo per togliere ogni dubbio alla famiglia. Chi ha visto nelle ultime ore di vita Bourdain parla di un uomo tranquillo, senza comportamenti strani che lasciassero presagire il gesto di togliersi la vita. Un gesto che - chissà se per caso - è stato compiuto nella sua Francia, da dove venivano i nonni immigrati poi a New York. E che per l'amico Eric è stato sicuramente estemporaneo, d'impulso. Dettato da cosa, resta un mistero.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA