• Morto David Bowie: da Madonna a Cameron, il ricordo anche dallo spazio

Morto David Bowie: da Madonna a Cameron, il ricordo anche dallo spazio

La pop star su Twitter cita 'Rebel Rebel'

Artisti, autorità britanniche e addirittura un astronauta. L'omaggio al Duca Bianco, David Bowie scomparso a 69 anni per un tumore è globale.

E' il tweet che arriva dall'astronauta Tim Peake. 

Non solo il primo ministro David Cameron e non solo il mondo della musica, del cinema, dello spettacolo: e' l'intera Gran Bretagna a inchinarsi oggi di fronte a David Bowie, uno dei figli più celebri dell'Inghilterra nell'era del pop. Al messaggio di cordoglio del premier conservatore ("una perdita enorme, Bowie e' stato un genio"), si associano quelli del leader dell'opposizione laburista Jeremy Corbyn, che come Cameron si riconosce fra i fan della musica del Duca Bianco, dell'ex capo del governo Tony Blair, del sindaco di Londra (citta' natale dell'artista), Boris Johnson. Fuori dal mondo della politica, l'arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, massimo dignitario della Chiesa anglicana, ricorda Bowie dai microfoni della Bbc come "una persona straordinaria". Commosso, fra i tanti, anche l'addio della scrittrice J.K. Rowling, 'mamma' di Harry Potter: "Avrei voluto che rimanessi sulla Terra un po' piu' a lungo RIP".

Moltissimi gli artisti che esprimono il loro dolore. "Sono devastata", scrive Madonna che aggiunge: "Sono stata molto fortunata ad averti conosciuto". E conclude citando una frase della canzone di Bowie 'Rebel Rebel':"Hot tramp, I love you so!".

"L'amicizia con David era la luce della mia vita. Non ho mai incontrato una persona così brillante. Era il migliore che ci sia": così Iggy Pop ricorda su Twitter David Bowie. Insieme a Lou Reed, morto nel 2013, erano i sodali musicali e di vita del cantante britannico scomparso in queste ore.

"Ti amo David, hai cambiato la mia vita. Non ci posso credere. Grazie di tutto!": così Boy George ricorda David Bowie su Twitter.

 

 

... We can be heroes, just for one day... #davidebowie #foreverandever

Posted by Giuliano Sangiorgi on Lunedì 11 gennaio 2016
 

GIÙ IL CAPPELLO DI FRONTE A UN COLOSSO.ZIGGY STARDUST,DUCA BIANCO, DAVID BOWIEORA È ANCHE BLACK STAR.MA È SEMPRE...

Posted by Ligabue on Lunedì 11 gennaio 2016
La Casa Bianca ha reso omaggio tramite il suo portavoce Josh Earnest all'immenso contributo dato da David Bowie all'arte, alla musica e al cinema negli Usa e nel mondo. Nel suo briefing quotidiano, Earnest ha precisato di non sapere se Obama e' un fan di Bowie ma ha sottolineato che la grande reazione alla morte dell'artista, la cui vita e il cui lavoro hanno ispirato molte persone in tutto il mondo, dimostra quanto sia sentita la sua perdita.
"Lui e John si rispettavano. Erano ben assortiti in quanto a intelligenza e talento. Poiché io e John avevano pochi parenti, abbiamo sempre percepito David come uno di famiglia": così Yoko Ono ricorda David Bowie, postando anche una vecchia foto di loro tre assieme. Per altro John Lennon ha dato un contributo creativo a Fame, il pezzo di Bowie contenuto nel disco Young Americans. "Quando John morì, David era sempre presente con me e Sean. Quando Sean era a scuola in Svizzera David andava a prenderlo e lo portava al museo e lasciava che gironzolasse nel suo studio di registrazione a Ginevra. Per Sean è come se avesse perso un'altra figura paterna. Sarà dura per lui, lo so. Ma abbiamo dei dolci ricordi che saranno per sempre con noi", conclude la moglie di John Lennon.
 
"La sua stella brillera' in cielo per sempre". Così Paul McCartney rende omaggio sul suo sito a David Bowie. "Sono molto triste - scrive l'ex Beatles - per le notizie che mi hanno svegliato in questa mattina di pioggia. Conservo come un tesoro i momenti che abbiamo avuto insieme. La sua musica ha giocato un ruolo importante nella storia musicale britannica, sono fiero di pensare alla grande influenza che ha avuto in tutto il mondo". "Ricorderò per sempre - conclude - le grandi risate che ci siamo fatti insieme in questi anni".
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA