• Maltempo: ancora neve sul Piemonte, imbiancata anche Torino. Primi fiocchi anche a Milano

Maltempo: ancora neve sul Piemonte, imbiancata anche Torino. Primi fiocchi anche a Milano

Forte vento in Sicilia, corse annullate per isole. Fermi collegamenti nel golfo di Napoli

Traffico ferroviario in tilt in Piemonte a causa di neve e pioggia, pericolo valanghe in Trentino, vento a 150 km orari nello spezzino, collegamenti sospesi da e per molte isole: il maltempo sta flagellando l'Italia, soprattutto al centronord. Problemi anche alla viabilità, con disagi sulle strade e forti rallentamenti sulle principali autostrade.

Migliora invece gradualmente la situazione ferroviaria sulla linea Bologna-Prato dove la circolazione dei treni era fortemente rallentata dalla tarda serata di ieri. A Trieste un muro di contenimento nella zona della pineta di Barcola è crollato parzialmente in mattinata, a causa delle abbondanti piogge che cadono da ieri sul capoluogo giuliano. A causa del gelicidio che nella notte ha provocato una poltiglia di ghiaccio sulle carreggiate e la caduta di alberi e rami, stamane ci sono pesanti problemi alla viabilità su tutte le autostrade liguri. In Toscana, raffiche attorno o di poco superiori ai 100 km/h si registrano sull'Appennino lucchese, costa grossetana e sul Monte Amiata; raffiche 60-80 km/h sulle altre zone costiere, rilievi collinari e montuosi dell'interno, fino a 40 km/h sulle zone di pianura. Fermi da questa mattina tutti i collegamenti di linea da Napoli e da Sorrento per Capri, Ischia e Procida.

In Sicilia, a causa del forte vento, sono state annullate le corse mattutine da Trapani per le Egadi e da Palermo per Ustica. Sospesi anche i collegamenti tra la Sardegna e la Corsica. Disagi infine anche sul fronte dei voli: duecento passeggeri sono rimasti bloccati a Francoforte dopo che ieri sera un volo Ryanair diretto a Orio al Serio è stato cancellato.

Dopo le code chilometriche di chi era stato a sciare o in gita per il ponte, con il traffico di rientro, ieri, congestionato per la prima spruzzata di neve, soprattutto in Brianza, Bresciano, Bergamasco e Valtellina, in Lombardia prosegue l'attenzione per l'evoluzione del maltempo. Un'allerta generica è stata infatti diramata anche se il meteo prevede pioggia, che dovrebbe diminuire i possibili disagi. Mentre il Comune di Milano ha messo in prontezza la Coc, la nuova sala operativa interforze situata in via Drago, allestita per Expo, il 118 segnala alcune cadute per la neve ghiacciata, ma nessuna apparentemente grave. Sulle strade, soprattutto in provincia si segnalano più incidenti della norma, mentre la neve ha abbattuto in modo rilevante lo smog nelle città dove sono scesi i valori degli inquinanti. 

Ancora neve sul Piemonte, imbiancata anche Torino.

Nuovo stop ai trasporti marittimi nel golfo di Napoli a causa del maltempo. Fermi da questa mattina tutti i collegamenti di linea da Napoli e da Sorrento per Capri, Ischia e Procida. Soltanto da Pozzuoli è riuscita a salpare la nave in direzione di Ischia. Verso Capri, che è nuovamente isolata, interrotti per le proibitive condizioni meteo-marine sia i collegamenti con i traghetti che con i mezzi veloci. L'avviso di allerta meteo diffuso ieri dalla Protezione Civile indicava mareggiate e venti forti per l'intera giornata di oggi e fino alle 12 di domani.

E ancora disagi per il maltempo in Sicilia. Diradate le piogge è arrivato un forte vento. La compagnia di navigazione Siremar ha annullato le corse mattutine da Trapani per le Egadi e da Palermo per Ustica. E proprio nel capoluogo dell'Isola vi sono stati i primi interventi dei vigili del fuoco per i danni causati dalle raffiche. Un grosso ramo si è staccato da un albero in via Ercole nel parco della Favorita. Un secondo intervento nei pressi di piazza Pietro Micca a Boccadifalco. L'intonaco di un balcone si è staccato finendo per strada. Disagi alla circolazione anche in autostrada. Nel catanese l'Etna innevata ha fatto arrivare i primi escursionisti.

Fiocchi di neve su Venezia - IL VIDEO

Freddo, qualche sporadica pioggia, ma soprattutto vento forte. Per la Sardegna le prossime 24 ore saranno segnate da forti raffiche che potranno raggiungere anche la burrasca. La Protezione civile regionale ha diramato un bollettino di allerta meteo. "Si prevedono venti forti da sud-ovest sulle coste occidentali e settentrionali della Sardegna - si legge nel bollettino - la ventilazione sarà fino a burrasca da sud-ovest sulle coste nord occidentali e sulla Nurra". Le forti raffiche di vento iniziate già ieri sera al momento non hanno provocato gravi danni o disagi. Secondo le previsioni fornite dall'Arpas oggi il cielo sarà nuvoloso e sono previste deboli piogge o improvvisi temporali sui settori occidentali , domani la situazione sarà analoga e interesserà i settori settentrionali. Le temperature rimarranno fredde ma in leggero aumento.

La Protezione civile della Liguria ha deciso di estendere l'allerta meteo già in vigore oggi fino alla mezzanotte. In particolare è estesa l'allerta rossa, la più elevata, da Portofino alla Spezia sui bacini medi e grandi fino alle 13 di domani. Diventerà arancione fino alle 18 per trasformarsi in gialla fino alla mezzanotte. Nell'entroterra del Levante l'allerta è rossa sui bacini medi e grandi fino alle 9 di domani, poi sarà arancione fino alle 15 e gialla, la più bassa, fino alle 21. Da ponente a Portofino resta arancione fino alle 9 di domattina poi sarà gialla fino alle 15. Nell'entroterra di ponente allerta è gialla fino a domattina alle 9.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA