Via a lavoro Commissione Basilica Norcia

Paolucci, ho recuperato S. Francesco e riuscirò anche qui

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 1 AGO - "Come riuscii a recuperare San Francesco riuscirò a farlo con San Benedetto": a dirlo è il professor Antonio Paolucci, presidente della commissione ministeriale di indirizzo per il restauro della Basilica di Norcia, semidistrutta per il terremoto del 2016. Che ha avviato il suo lavoro con una prima riunione nella città umbra. Paolucci era stato chiamato a guidare anche il recupero della Basilica di Assisi dopo il sisma del 1997, un intervento definito "molto più semplice". "Si trattava infatti di consolidare e recuperare - ha spiegato - gli strappi provocati dal terremoto ma con obiettivi già delineati". Più lungo e complesso si annuncia il percorso per San Benedetto. "È stata la riunione zero, la prima di una serie di che saranno determinanti per stabilire i confini e i paletti per l'incarico da affidare ai progettisti che a concorso forniranno le ipotesi di intervento" ha detto, all'ANSA, Paolucci, parlando della commissione. "Il lavoro che ci attende - ha aggiunto - è molto difficile e complesso, si tratta di un'operazione molto delicata e che può suscitare mille polemiche e dissensi, ma siamo chiamati a correre su questo sentiero stretto. Sono convinto che riusciremo nel compito". Ha comunque sottolineato che per il momento non ci sono ancora "linee guida determinate", ipotizzando che possano arrivare entro Natale. Paolucci ha spiegato che il problema cruciale è di trovare una sintesi tra coloro che auspicano una ricostruzione basta su ipotesi contemporanee e moderne e chi invece sostiene di ricostruire come era. "Il nodo - ha detto - è proprio questo è dobbiamo lavorare per dipanarlo. Personalmente mi auguro un intervento il più possibile 'discreto'".
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA