Strage in Alto Adige: auto su pedoni, sette morti in Valle Aurina

 E' di 7 morti e 10 feriti il bilancio del tragico incidente stradale avvenuto sabato notte a Lutago, in Valle Aurina in Alto Adige. Oggi è morto uno dei feriti, facendo salire così il numero delle vittime. Alla clinica universitaria di Innsbruck, J.S.H. è deceduta una ragazza di 21 anni. Era stata portata ancora di notte in gravissime condizioni con l'elisoccorso Aiut Alpin in Austria, oggi è deceduta per le ferite riportate nell'incidente. 

LA DINAMICA DELL'INCIDENTE

Verso le ore 1.15 un'auto ha centrato a grande velocità un gruppo di persone che si trovava sul bordo della strada. Le vittime sono tutti giovani cittadini tedeschi fra i 20 ed i 25 anni di età. Dopo aver passato la serata in un locale, la comitiva si trovava accanto a un pullman turistico quando è stata centrata in pieno da un'automobile.  

 Quattro persone sono in terapia intensiva, di cui due ancora in pericolo di vita, mentre migliorano le condizioni di altre sette ricoverate con ferite meno gravi.  Due dei pazienti sono in terapia intensiva nella Clinica universitaria di Innsbruck ("Universitõtsklinik Innsbruck"), un altro nell'Ospedale di Bolzano e il quarto nell'Ospedale di Brunico.I più gravi sono i ricoverati di Bolzano e Innsbruck.

"Le notizie che giungono dall'Alto Adige sono sconvolgenti. Una serata allegra è finita in una catastrofe". Lo afferma la cancelliera tedesca Angela Merkel in un tweet diffuso dal portavoce del governo. "Sono in lutto con coloro che la scorsa notte hanno perso figli, fratelli e amici", aggiunge Merkel che augura ai sopravvissuti "forza e pronta guarigione".

Auto falcia comitiva di giovani: 6 morti e 11 feriti in Alto Adige

 

 Tre dei feriti sono in gravi condizioni. Tra loro una donna che è stata trasferita d'urgenza di notte con l'elicottero del Aiut Alpin alla clinica universitaria di Innsbruck, in Austria. L'automobilista è un uomo del posto di 28 anni, di Chienes. Secondo le prime informazioni, avrebbe avuto un tasso alcolemico molto elevato. E' stato arrestato con l'accusa di omicidio stradale e lesioni stradali. 

E' di 1.97 g/l il tasso alcolemico rilevato sul 28enne. La legge stabilisce attualmente il limite di 0,5 grammi/litro di alcol nel sangue, limite oltre il quale il conducente viene definito in stato di ebbrezza e quindi soggetto a provvedimenti sanzionatori. La guida con un tasso di alcol nel sangue superiore a 0,5 grammi/litro limite viene punita con sanzioni elevate, decurtazione di 10 punti della patente e multe severe. Se poi il tasso è oltre 0,8 grammi/litro guidare diventa reato.

La chiamata alla Centrale d'emergenza 112 a Bolzano è arrivata alle 1.15. I primi soccorritori giunti sul luogo dell'incidente sulla strada statale 621 raccontano di aver trovato un "campo di battaglia", una situazione difficile da gestire anche con anni di esperienza. A questo punto è stato esteso l'allarme. Sul posto sono intervenute complessivamente 17 ambulanze con otto medici d'urgenza e 50 infermieri, come anche il soccorso alpino. Sono stati complessivamente 160 gli uomini richiamati in servizio. I vigili del fuoco hanno allestito sulla strada un tendone riscaldato per prestare le prime cure ai feriti che poi sono stati trasportati con le ambulanze negli ospedali di Brunico, Bressanone e Bolzano. Si è alzato in volo anche l'elisoccorso dell'Aiut Alpin Dolomites, dotato di visori notturni, che ha portato due feriti, di cui una donna in gravissime condizioni, alla clinica universitaria di Innsbruck, in Austria. Due giovani sono ancora in pericolo di vita.

Le vittime facevano parte di una comitiva di turisti di Colonia e Dortmund. Tutti poco più di 20enni si trovavano in valle Aurina per la settimana bianca. Dopo aver passato la notte in un locale, i ragazzi erano appena scesi da un bus navetta. Proprio per prevenire le stragi del sabato sera in Alto Adige da tempo ci sono i cosiddetti nightliner, pullman che prelevano i giovani dalle discoteche per portali a casa in sicurezza.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Videonews Alto Adige-Südtirol

    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere