• Tribunale riduce a commerciante debito del 93% con Agenzia Entrate

Tribunale riduce a commerciante debito del 93% con Agenzia Entrate

Da 100 mila euro a 7 mila grazie a legge su Sovraindebitamento

Il tribunale di Genova ha ridotto il debito con l'Agenzia delle entrate a una commerciante da 100 mila euro a sette mila (-93%), applicando la legge sul sovraindebitamento e quella sul saldo e stralcio.
    La donna era assistita dall'avvocato Pasquale Lacalandra, specializzato in diritto fallimentare e crisi da sovraindebitamento. La donna, titolare di una merceria dal 1996, ha iniziato a vedere calare il fatturato dalla cisi del 2008 a cui si sono aggiunti i numerosi costi da sostenere che non le hanno consentito di onorare tempestivamente gli impegni con i creditori e le imposte. Fino alla chiusura della merceria, anche a causa di problemi di salute. Tutto questo non le ha impedito di cercare di pagare almeno in parte i creditori, anche se il debito rimaneva troppo alto.
    "L'obiettivo della legge - commenta Lacalandra - è quello di dare l'opportunità ai debitori che si trovano in situazioni critiche di riacquistare un ruolo attivo nell'economia e nella società, senza restare schiacciati dal carico dell'indebitamento preesistente. È importante però valutare attentamente le condizioni per poter accedere alla procedura dato che il Tribunale competente dovrà esaminare sia la fattibilità del piano sia la meritevolezza del debitore". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie