09 febbraio, 09:23 Primopiano

Fedeli in strada per visita papa Francesco in parrocchia a Roma

In campo nomadi recita Padre Nostro e dà benedizione

© ANSA
La visita di Papa Francesco nel campo nomadi ©

Durante la visita al campo nomadi, prima di arrivare alla poco distante parrocchia di San Michele Arcangelo a Pietralata, il Papa ha incontrato tra l'altro un gruppo comprendente anche dei latino-americani: Francesco ha recitato con loro il Padre Nostro in spagnolo e ha dato loro la benedizione. Lo riferisce all'ANSA il direttore della sala stampa vaticana, padre Federico Lombardi.

"Ricevere Gesù ci dà forza. C'è chi dice: 'ma io non vado a messa perché sono stanco'. Io dico: 'sei uno scemo! Perché sei tu che perdi, perché se vai a messa ricevi Gesù e sei più forte per lottare nella vita". Lo ha detto papa Francesco incontrando un'ottantina di scout con le loro famiglie durante la visita nella parrocchia di San Michele Arcangelo a Pietralata.

Anche i gruppi scout ad accogliere Papa Francesco in visita alla parrocchia di San Michele Arcangelo a Roma. Dopo aver rivolto alcune domande al Pontefice, i bambini e ragazzi gli hanno donato un loro fazzoletto. Bergoglio lo ha indossato subito tra gli applausi. Il Papa ha poi salutato bambini, ragazzi e le loro famiglie e si è concesso per foto e selfie.

"Voi dove volete stare? Nella pace. E allora perché litigate tra voi? Se voi avete nel cuore la gelosia contro gli altri è l'inizio della guerra. Le gelosie non sono di Dio". Così Papa Francesco dialogando con alcuni bambini della parrocchia di San Michele Arcangelo dove oggi il pontefice è in visita. Rispondendo ad alcune domande dei bambini Bergoglio ha parlato di guerra ("una parola brutta, perché nelle guerre si uccide tanta gente, cade una bomba e muoiono tutti") e del "padre delle guerre, il diavolo". Che è anche il padre "dell'odio, delle bugie, delle menzogne, perché non vuole l'unità. Dio invece - ha detto il Papa - vuole l'unità, per Dio siamo tutti fratelli, è autore dell'unità e dell'amore". "Il diavolo - ha aggiunto Bergoglio - ti spinge a cercare qualcosa che non è tuo, comincia tutto con l'invidia, la gelosia. Un paese vuol prendere un altro paese e fa la guerra, ammazza tanta gente, la gente fugge e vive per strada. Nel mondo ci sono tante guerre perché c'è odio e chi semina odio? Il diavolo". "Quando voi sentite nel cuore odio, gelosia, invidia - ha spiegato ai bambini- state attenti perché viene dal diavolo; quando sentite la pace, viene da Dio. Chi lavora nel nostro cuore perché sentiamo le cose belle? Lo Spirito Santo. Non sento una colomba, ma sento che mi fa sentire Gesù". Bergoglio ha poi invitato tutti a pregare "nella Madonna sempre, per la pace e per non cadere nelle guerre. Pregate anche per me", ha concluso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Tutte le foto