Huawei, non siamo controllati dalla Cina

Watkins, non abbiamo obbligo di collaborare con governo Pechino

Huawei non è controllata dal governo cinese, e se un domani Pechino dovesse chiederle di consegnare informazioni, rifiuterebbe. A ribadirlo oggi è Tim Watkins, vicepresidente di Huawei per l'Europa occidentale, in un'intervista alla Bbc in cui smentisce le accuse della Casa Bianca.

    "La preoccupazione dell'America è che Huawei sia controllata dal governo cinese, il che non è vero. Huawei è una società privata, e lo abbiamo ribadito ripetutamente", ha detto Watkins.
    "Il business è posseduto dagli impiegati, una struttura societaria insolita soprattutto in Cina".
    In merito alla National Intelligence Low, la legge cinese del 2017 che prevede che le aziende debbano collaborare con i servizi segreti, "Huawei non ha alcun obbligo di collaborare con il governo nel mondo in cui sostengono gli americani", ha evidenziato Watkins.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA