Big del web hanno eluso 48 miliardi in 5 anni, 71 con Apple

R&S Mediobanca, al top per capitalizzazione ma ora ripiegamento

Le società 'big tech' hanno evitato di pagare 71 miliardi di imposte in cinque anni grazie alla domiciliazione in paesi a fiscalità agevolata. Emerge da un'analisi della Area studi di Mediobanca sulle multinazionali.

Lo studio evidenzia che tra il 2013 e il 2017 il risparmio cumulato dalle società del web e del software ha superato i 48 miliardi. A questa cifra però si può sommare il risparmio, di quasi 23 miliardi, portato a casa da Apple, che però non è una 'soft company' dato che genera la maggior parte dei suo fatturato in hardware. Buttando un occhio all'Italia, solo l'anno scorso, il fatturato delle WebSoft è stato di 1,8 miliardi, in imposte sono andati 60 milioni. Anche se la riforma del fisco varata negli Usa ha generato un gettito fiscale più ampio, e le WebSoft che hanno contabilizzato quasi 18 miliardi di tasse in più, in gran parte per il meccanismo di rimpatrio degli utili.

Ad oggi società come Apple, Alphabet (Google) e Microsoft sono sempre regine incontrastate per capitalizzazione. Le WebSoft da sole valgono 3.623 miliardi di euro, oltre sei volte l'intera Borsa Italiana. Ma la 'luna di miele' con la Borsa dà segni di stanchezza: Amazon, per esempio, ha toccato i 1.000 miliardi di dollari di capitalizzazione a settembre, ma è scesa a 800 a metà novembre. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA