Polizia postale monitora web per minacce a Mattarella

Eventuali reati saranno segnalati ad autorità giudiziaria

La Polizia postale ha avviato un monitoraggio su siti web e social con l'obiettivo di segnalare all'autorità giudiziaria tutti quei comportamenti e dichiarazioni contro il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in cui si configurino reati perseguibili d'ufficio. 

"Siamo parte attiva di un ecosistema informativo e dovremmo evitare di inquinarlo, proprio come facciamo con l'ambiente che ci circonda": è questo il parere all'ANSA di Vincenzo Cosenza, esperto di social media, dopo la nuova ondata di commenti sull'evolversi delle consultazioni di governo e il rischio dell'inevitabile valanga di disinformazione su Internet in caso di nuove elezioni.

Su Twitter è tra i trend da diverse ore l'hashtag #IostoconMattarella. 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA