Big data, consumatori Ue fanno quadrato in difesa privacy

'I miei dati contano', iniziativa di Altroconsumo con 4 partner

BRUXELLES - Mettere la persona al centro dell'economia dei dati, che sarà sempre più importante, con un valore a livello Ue stimato a più di 700 miliardi di euro, il 4% del Pil, entro il 2020. E' l'obiettivo di cinque organizzazioni di consumatori europee e mondiali, Altroconsumo per l'Italia, che hanno firmato a Bruxelles la dichiarazione 'I miei dati contano'.

La dichiarazione è stata presentata ad aziende leader dell'economia digitale in un seminario che ha visto la partecipazione del vicepremier del Belgio Alexander de Croo. La dichiarazione segue la pubblicazione del manifesto 'I miei dati contano', cui è possibile aderire sul sito https://www.altroconsumo.it/petizione/imieidaticontano/.

Costruire relazioni stabili tra organizzazioni che tutelano gli interessi dei consumatori e piattaforme dell'economia digitale è strada obbligata per "rendere i Big Data e l'Internet delle cose (Internet of Things, ndr) strumenti di libertà anziché di condizionamento subdolo della nostra libertà di scelta", ha commentato Marco Pierani di Altroconsumo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA