Apple, per iPhone domanda sopra stime

Analisti,peggio e' passato, in trimestre 56,5 mln iPhone venduti

L'allarme iPhone rientra. Dopo che i timori di un rallentamento delle vendite hanno fatto affondare il titolo Apple fra novembre e gennaio, un numero crescente di analisti ritiene che il peggio e' passato. E che le vendite del trimestre in corso possano essere superiori alle stime.

Morgan Stanley ritiene che le vendite possano superare le attese e che il nuovo iPhone con schermo da quattro pollici, che dovrebbe essere presentato lunedi', possa offrire un'ulteriore spinta. I dati alla fine di febbraio indicano che 56,5 milioni di iPhone venduti nel corso del trimestre, sopra i 50 milioni attesi dagli analisti ma sotto i 61 milioni di iPhone venduti nello stesso periodo dell'anno scorso. Le fanno eco Nomura e Ubs. L'ecosistema di Apple ''non e' mai stato piu' forte'' e il nuovo iPhone potrebbe aggiungere fino a 25 cent per azione rispetto alle stime della societa' per esercizio fiscale'' afferma Steven Milunovich di Ubs.

I titoli Apple hanno perso il 19% fra novembre e la fine di gennaio. Dall'inizio di febbraio sono in rialzo del 7,3%. I titoli sono saliti in quattro delle ultimi cinque sedute, e sono scambiati ai massimi degli ultimi due mesi con gli investitori che attendono nuovi prodotti a breve.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA