Computer in cella per i detenuti francesi

Ma niente contatti col mondo, non avrebbero accesso a internet

Computer ai detenuti in Francia.
    Secondo Le Parisien, l'amministrazione penitenziaria avrebbe infatti l'intenzione di dotare le oltre 50.000 celle delle carceri nazionali di terminal digitali a disposizione dei condannati. Obiettivo? Permettere di interagire con l'amministrazione penitenziaria attraverso uno speciale sistema intranet. L'internet esterno resterebbe, dunque, inaccessibile.
    Grazie a questo sistema, i detenuti potranno effettuare acquisti, ordinare ticket per la mensa, prenotare il parlatorio.
    I computer consentirebbero anche alle famiglie di approvvigionare direttamente i loro conti. Previsti, tra l'altro, anche servizi culturali. Tra questi, la possibilità per i detenuti stranieri di tradurre le loro richieste o seguire corsi di formazione online.
    Dal 2018, il dispositivo viene già testato in tre carceri della Francia, a Digione e nei penitenziari di Meaux e Nantes.
    

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA