Apple rimuove 700 app dallo store cinese

The Telegraph, non hanno chiesto approvazione per aggiornamenti

Apple rimuove oltre 700 applicazioni dallo store cinese. Secondo The Telegraph, le app in questione sono state eliminate perché non rispettavano le norme imposte da Cupertino sugli aggiornamenti, cioè alcuni sviluppatori cercavano di pubblicarli senza passare attraverso il meccanismo di approvazione richiesto dall'App Store. Tra le app rimosse c'è Sogou, l'alternativa cinese a Google, e Pinduodo, uno dei più importanti rivenditori online del paese.

Al momento non è chiaro se e quando Apple riammetterà queste applicazioni sull'app store. Non è la prima volta che la società fa pulizia nel negozio digitale cinese, in passato alcune rimozioni hanno riguardato applicazioni del gioco d'azzardo ma anche app-Vpn, cioè quelle che consentono di navigare in sicurezza criptando il traffico, usate dagli utenti per dribblare i meccanismi di censura utilizzati in Cina. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA