Fornitore di chip per iPhone colpito da virus

Problemi per Tsmc, le consegne potrebbero slittare

Un'azienda che fornisce semiconduttori anche per iPhone, la taiwanese Tsmc, potrebbe consegnare i suoi chip in ritardo a causa di un virus che venerdì scorso ha colpito gli impianti. La compagnia ha annunciato di aver risolto il problema per l'80% degli strumenti di fabbricazione, e conta di tornare alla normalità entro oggi.
    Il virus non è dovuto a un attacco informatico ma - ha spiegato Tsmc - a un errore commesso durante l'installazione di un software su un nuovo strumento che poi è stato collegato alla rete informatica.
    La società asiatica ha avvisato in merito a ritardi sulle consegne, ma senza specificare se tali ritardi interesseranno i chip destinati a Apple, che è in fase di produzione dei nuovi iPhone attesi in autunno. Tsmc, a causa dell'incidente, ha inoltre rivisto al ribasso (-3%) le stime sui ricavi trimestrali.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA