Apple verso app 'universali' per iPhone e Mac

Bloomberg, progetto 'Marzapane' potrebbe essere svelato nel 2018

ROMA - Apple potrebbe muoversi sulla scia di Microsoft creando applicazioni "universali" per i suoi dispositivi, compatibili cioè in partenza sia per iPhone e iPad sia per i computer Mac. Sarebbe questo l'obiettivo del progetto segreto con nome in codice "Marzapane" secondo indiscrezioni riportate dal sito di Bloomberg.

La compagnia di Cupertino punterebbe a dare agli sviluppatori l'opportunità di portare le app concepite per il sistema "mobile" iOS anche sui computer della Mela Morsicata, con sistema operativo macOS. Un'esigenza nata da lamentele degli utenti secondo cui alcune applicazioni per i Mac riceverebbero poca attenzione e pochi aggiornamenti tempestivi. La novità, riporta Bloomberg, potrebbe vedere la luce l'anno prossimo, ma trattandosi di un progetto sperimentale potrebbe anche non essere portato a termine. Apple non ha commentato l'indiscrezione.

Al momento gli sviluppatori per uno stesso servizio devono progettare due applicazioni distinte, una per la piattaforma mobile iOS e l'altra per MacOS. Un lavoro doppio in pratica, che Apple pare voglia semplificare, anche per dare un servizio più efficiente. Con una singola app per tutti i dispositivi gli utenti infatti avrebbero tutti gli aggiornamenti e le nuove funzioni nello stesso momento. L'idea è simile a quella di Windows, di Microsoft, che permette di sviluppare applicazioni che si possano adattare sia ai tablet con touchscreen sia ai computer che usano mouse e tastiera. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA