Disney divorzia da Netflix, lancia servizi streaming

Un canale solo per ESPN e uno per film Topolino

NEW YORK - Walt Disney scarica Netflix. Topolino ritira i suoi film dalla popolare piattaforma, mettendo fine all'accordo di streaming a partire dal 2019. Disney infatti punta a offrire direttamente ai consumatori i suoi prodotti con due nuovi servizi in streaming a partire dal prossimo anno.

Per Netflix si tratta di un duro colpo, che mostra anche come lo streaming di video stia diventando un mercato sempre più competitivo. E mostra come le due società siano ormai rivali dirette. Che i due colossi potessero arrivare un giorno a contendersi lo scettro di regina della distribuzione era chiaro agli analisti da tempo, ma un annuncio così a stretto giro non era previsto.

A partire dal prossimo anno, Disney offrirà un servizio dedicato a ESPN, la sua rete sportiva, offrendo 10.000 eventi dal vivo l'anno disponibili per abbonamenti anche a seconda dello sport preferito. Nel 2019 sarà invece lanciato un servizio per i film Disney. La decisione di Disney e' in parte legata alla forte crescita di Netflix, che nelle ultime ore ha acquistato Millarworld, aprendo la strada anche a ulteriori operazioni.

"I nostri accordi con Disney al di fuori dagli Stati Uniti rimangono esattamente come sono e la decisione di Disney non ha alcun impatto sui film che potremmo avere tramite accordi separati nei mercati internazionali''. Lo afferma un portavoce di Netflix, precisando implicitamente che in Italia nulla e' destinato a cambiare con al decisione dei Walt Disney di ritirarsi da Netflix per lanciare suoi due servizi in streaming. ''La scelta di Disney riguarda esclusivamente gli Stati Uniti ed è relativa solo ai film cinematografici - aggiunge Netflix -. I membri di Netflix negli Stati Uniti avranno accesso ai film Disney disponibili sul catalogo fino alla fine del 2019, compresi tutti i nuovi film che verranno proiettati nelle sale cinematografiche entro la fine del 2018. Continuiamo a collaborare con la Walt Disney Company a livello globale su molti fronti, inclusa la Marvel TV''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA