AI Microsoft, partita perfetta a Pac-Man

La macchina ha trionfato nel videogioco anni Ottanta

ROMA - Dopo Watson di Ibm che ha stracciato i concorrenti di Jeopardy, e DeepMind di Google che ha battuto l'uomo al gioco cinese Go, anche l'intelligenza artificiale (AI) di Microsoft si è cimentata con i giochi riuscendo a far meglio dell'intelligenza umana. Maluuba, una startup canadese acquisita da Microsoft nei mesi scorsi, è infatti riuscita a raggiungere il punteggio perfetto a Ms. Pac-Man, il secondo videogame della serie Pac-Man, lanciato nel 1981.

Come racconta la compagnia di Redmond sul suo blog, gli esperti canadesi hanno usato un ramo dell'apprendimento automatico, chiamato "apprendimento per rinforzo", per mettere a segno la partita perfetta con la versione del videogioco per Atari 2600, raggiungendo il punteggio di 999.990.

In sostanza, i ricercatori di Microsoft hanno creato un sistema di intelligenza artificiale applicando l'approccio informatico del "divide et impera", che consiste nel dividere ricorsivamente un problema in due o più sotto-problemi finché questi non diventino facilmente risolvibili. Il metodo, evidenzia Microsoft, potrebbe avere implicazioni più ampie nell'insegnare agli agenti AI a svolgere compiti complessi per aiutare l'uomo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA