Uber: tribunale accoglie sospensiva, app si può usare

Codacons, bene tribunale, maggiore concorrenza

ROMA - Il tribunale di Roma ha accolto la nostra richiesta di sospensiva dell'ordinanza che richiedeva l'interruzione dei servizi di mobilità Uber a partire dal 17 aprile. Lo annuncia una nota di Uber. "Siamo molto felici di poter comunicare a tutti i driver e agli utenti di Uber in Italia che potranno continuare ad utilizzare l'applicazione fino alla pronuncia del Tribunale sul nostro reclamo".

Venerdì scorso il Tribunale Civile di Roma aveva emesso un'ordinanza chiedendo la sospensione dei servizi della multinazionale americana per concorrenza sleali ai danni del settore taxi.

Per Codacons è estremamente positiva la decisione del Tribunale di Roma. "Grazie a tale decisione - sottolinea - gli utenti potranno ancora beneficiare dei servizi offerti da Uber e quindi di maggiore concorrenza e più scelta nel settore dei trasporti. Ma non basta. Il Tribunale deve consentire alla società statunitense di operare anche in futuro e senza limitazioni sul territorio italiano. In tal senso il Governo deve subito varare norme che adattino il nostro ordinamento alle nuove possibilità offerte dal mercato, per permettere non solo ad Uber ma anche ad altre realtà che utilizzano le app di poter offrire servizi ai cittadini, in modo da incrementare la concorrenza e offrire maggiori possibilità di scelta agli utenti", conclude il Codacons.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA