Facebook riattiva la pagina di Casapound

'Rispettata l'ordinanza del tribunale, valutiamo le opzioni'

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - "Abbiamo rispettato l'ordinanza del tribunale e ripristinato la Pagina e il Profilo in questione".
    Lo afferma un portavoce di Facebook in merito alla decisione del tribunale civile di Roma che ieri ha accolto il ricorso di Casapound e ha ordinato al social network la riattivazione immediata degli account del movimento chiusi lo scorso 9 settembre. "Stiamo esaminando la decisione e valutando le opzioni disponibili", dichiara il portavoce di Facebook.
    La pagina Facebook di Casapound è stata riattivata "qualche minuto prima della mezzanotte", si legge in un articolo sul sito del quotidiano sovranista "Il primato nazionale", postato sulla pagina social di Casapound che ora è tornata visibile. Ad essere riattivati sono stati anche - si legge - il profilo personale e la pagina pubblica dell'amministratore Davide Di Stefano.
    In base alla decisione del tribunale, Facebook avrebbe dovuto pagare una penale di 800 euro per ogni giorno di ritardo nella riattivazione degli account. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA