Amazon: da Pmi 18mila posti di lavoro

Sono 12mila nel Paese, nel 2018 hanno esportato per 500 mln euro

Le piccole e medie imprese italiane che vendono sul Amazon.it hanno creato oltre 18mila posti di lavoro per supportare lo sviluppo della loro attività. Il 30% dei posti di lavoro si trova nel Nord-Ovest, un altro 30% al Sud, il 20% al Centro e quasi il 10% sia al Nord-Est che nelle Isole. Lo comunica Amazon in una nota diffusa oggi, alla vigilia del Black Friday.

Le Pmi italiane che vendono su Amazon hanno raggiunto quota 12mila nel 2018, con una crescita annua del 20%, si legge nella nota. Quasi il 30% di queste attività ha sede al Sud, il 25% al Nord-Ovest, quasi il 20% al Centro, il 15% al Nord-Est e il 10% nelle Isole.

Queste Pmi hanno realizzato vendite all'estero per oltre 500 milioni di euro nel 2018, con un percorso di crescita di oltre il 50% anno su anno. La maggior parte di queste vendite all’estero proviene dal Centro (30%), seguito dal Nord-Ovest (25%), Nord-Est (20%), dalle Isole (15%) e infine dal Sud (10%).

"L'e-commerce rappresenta oggi, in Italia, il 7,3% delle vendite al dettaglio online e ammonta a 31,6 miliardi di euro. In Europa l'e-commerce vale l'11%", dichiara Mariangela Marseglia, VP Country Manager di Amazon.it "Se l'Italia raggiungesse la percentuale europea crescendo solo del 3,7%, ci sarebbero ulteriori 16 miliardi di euro provenienti dalle vendite online da cui le Pmi potrebbero trarre vantaggio".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA