Apple, integrativo per 17 store italiani

Sindacati soddisfatti, possibile conciliare lavoro e sviluppo

(ANSA) - ROMA, 14 GIU - I sindacati di categoria Fisascat Cisl, Silcams Cgil e Uiltucs hanno siglato oggi l'accordo di rinnovo del contratto integrativo aziendale dei 17 store di Apple Italia. L'accordo riguarderà oltre 1.600 dipendenti. "Aver rinnovato il contratto con Apple Italia dimostra che la contrattazione può accompagnare lo sviluppo delle aziende e l'interesse dei lavoratori", commentano Fisascat e Silcams.
    L'accordo avrà durata quadriennale e partirà dal primo luglio 2019. Vengono migliorate - fanno sapere i sindacati - la flessibilità contrattata e concordata dell'orario di lavoro - anche per i lavoratori a tempo parziale - e confermato il meccanismo della banca delle ore introdotto con la precedente intesa. L'accordo migliora anche il trattamento economico del lavoro domenicale e della malattia, prevedendo un ulteriore periodo retribuito oltre a quanto previsto dal contratto nazionale del terziario, distribuzione e servizi. Sale anche il valore del buono pasto.
    Nel dettaglio, aumenta la retribuzione del lavoro domenicale, prevedendo una maggiorazione del 50% dalla diciassettesima domenica lavorata. Sono riconosciuti buoni pasto di 8 euro. È confermata la retribuzione del 100% dei primi tre giorni di malattia. Inoltre le assenze per gravi patologie vengono retribuite per ulteriori 60 giorni, oltre i 240 già previsti dal Contratto Nazionale di lavoro. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA