Un fumetto per informare sui pericoli web

A Bologna mostra nata da un'iniziativa di Cnr e Registro.it

Una storia a fumetti per far comprendere pericoli del web come i virus che infettano i pc trasformandoli in 'zombie', in grado di sferrare attacchi informatici all'insaputa degli utenti. È lo scopo della serie 'Nabbo e Linda a Internetopoli - Fumetti e illustrazioni di Gabriele Peddes per la cittadinanza digitale' allestita in una mostra che sarà inaugurata domani alla Salaborsa di Bologna e che sarà aperta fino al 17 marzo.

Realizzata in collaborazione con l'Istituto del Cnr di informatica e telematica di Pisa, Cnr Edizioni, Comics&Science e Symmaceo Communications, la mostra ospita i disegni e i bozzetti originali disegnati dal fumettista Gabriele Peddes, su sceneggiatura di Giovanni Eccher, e nasce da un'iniziativa di Registro.it, l'anagrafe nazionale dei nomi a dominio '.it'.

L'esposizione sarà l'occasione per lanciare l'ultimo fumetto della serie di Internetopoli dal titolo "Nabbovaldo contro i pc zombi!". Il racconto è ambientato nella simbolica "città della Rete", dove temibili malware minacciano i protagonisti a causa di un mancato aggiornamento di un antivirus e di uno streaming illegale di un film che scatenano il caos nella tranquilla cittadina.

All'inaugurazione, tra gli altri, interverranno Roberto Natalini, direttore dell'Istituto per le applicazioni del calcolo del Cnr e direttore editoriale di 'Comics & science'; Domenico Laforenza, direttore dell'Istituto di informatica e telematica del Cnr di Pisa, gli autori Giovanni Eccher e Gabriele Peddes.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA