Instagram sfida Amazon sullo shopping

Acquisti dalle Storie, le guardano 400 mln di profili al giorno

Lo shopping online è sempre più un terreno di sfida e di guadagni. I grandi colossi come Amazon e eBay che presidiano il mercato mondiale sono insidiati dai social media che da semplici piattaforme sociali stanno ampliando il loro raggio d'azione rosicchiando sempre più spazi a settori come la tv e, appunto, gli acquisti. L'ultima mossa, qualche giorno fa, è di Instagram che si candida a diventare un catalogo commerciale da spulciare come Postalmarket.

    Il social network fotografico che ha superato il traguardo del miliardo di utenti è da anni vetrina di numerosi marchi.
    Ora, quando si resta colpiti da un prodotto, basterà cliccare per comprarlo. Sarà possibile farlo nelle Storie, la modalità di racconto breve in video molto usata dai giovanissimi. Questa funzione, sperimentata a giugno, è stata ora estesa a livello globale in 46 Paesi. E i dati della sperimentazione sembrano interessanti. Secondo Shari Lott, fondatrice e Ceo di Spearmintlove, uno dei marchi coinvolti nel test, grazie alla funzione Shopping ha "registrato un aumento del 25% del traffico e un aumento dell'8% dei ricavi attribuibili allo shopping su Instagram".

    Non è l'unica possibilità di fare acquisti sui social network. Facebook, piattaforma principale della galassia Zuckerberg, ha uno spazio chiamato Marketplace, che è più un luogo di scambio commerciale tra utenti che comprende di tutto, dalle auto ai vestiti per bambini. E' andato meno bene l'esperimento di Twitter che negli Stati Uniti aveva lanciato un pulsante 'Buy' poi accantonato.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA